giovedì 5 giugno 2008

Riso e latte

Riso e latte


Se dovessi sceglierle il mio cibo dell'infanzia per eccellenza, credo sarebbe proprio questo: il risino col latte!
Riso e latte è qualcosa che và oltre il già mitico risino in bianco. E' coccola fatta a risotto.
A pranzo, quando sono sola, ho ormai preso l'abitudine di farmelo e siccome è una cosa che mi piace da morire, ho pensato di proporvelo nella sua semplicità.
Anche questo, come la torta di pane, credo rientri, con le dovute piccole varianti familiari, nei ricettari di tutte le cucine del nord Italia (Lombardia, sicuramente) e sono proprio curiosa di sapere se anche al centro-sud sia cibo altrettanto tradizionale.
Ora la ricetta, ovviamente ad occhio.


Riso e latte

Riso
2/3 latte bollente
1/3 acqua bollente
sale alla vaniglia
una noce di burro
un cucchiaio di parmigiano grattugiato

Sostanzialmente si fa bollire il riso come si farebbe normalmente, dosando però il liquido (composto da acqua e latte) affinchè venga assorbito completamente, senza lasciare eccessi da scolare.
Ad occhio, verso la soluzione di acqua e latte opportunamente salata coprendo di circa 3 dita il riso e faccio cuocere, eventualmente aggiungendo altro liquido. Alla fine si aggiunge una cucchiaiata di parmigiano e una nocina di burro.

18 commenti:

sandra ha detto...

eccomiiiii!!!
Se non fosse che il latte non lo bevo più me lo farei tutti i giorni... :))
deve essere buonissimo!
bella foto brava!

laGallinainCucina ha detto...

Ma daiiiii!
Che ricordi, la mia infanzia....è secoli che non mangio più riso e latte, me lo faccio fare dalla mammina!!!!!!

le pupille gustative ha detto...

Buono il risolatte!!!!
Ma sai che io ci faccio colazione tutti i giorni? Sì, ma con quello comprato, ahimè, non avrei la pazienza di farlo con costanza.
Cmq bravissima, complimenti anche per le foto! BAci

Franci [dolce casa] ha detto...

Questo me lo preparava la zia, non capisco perchè la mamma non lo facesse mai, infatti per me andare da mia zia era mitico proprio per il riso al latte. Che bella idea mi hai dato, devo assolutamente farlo provare ai miei figli! Le foto sono bellissime, sei propio brava. Ciao.

Alex e Mari ha detto...

1. Foto spettacolare
2. Cucchiaino: lo vogliooooooo!
3. Risolatte: tanti ricordi, una vera e propria coccola.

Buona giornata, Alex

Mattarella ha detto...

Buonooo il risolatte!credo proprio che lo proverò in versione dolce con una bella salsina al cioccolato!

salsadisapa ha detto...

ah ma è salaaato!!! io l'ho sempre mangiato dolce: risolatte sotto forma di budino! dev'esser buono col cacio...

Fra ha detto...

Io lo mangiavo in versione dolce (zucchero e vaniglia invece che sale e parmiggiano), ma è soprattutto la consistenza ad essere una vera coccola! Magnifica la prima foto
Un bacio
Fra

NADIA ha detto...

Era un secolo che non passavo da queste parti e cosa trovo? Una delle meraviglie della cucina povera che accomuna ricordi di intere generazioni!
Brava!
PS: bellissimo cucchiaino e eccellenti foto!
Nadia - Alte Forchette -

Lo ha detto...

hai ragione...la torta di pane è della mia mamma e riso latte è della mi anonna...ricorid così docli e delicati che mi piace averli lì e così non mi sono mai ritrovata a farli....uhhh grazie per la spiegazione-cardamomo baciotto

Dolcezza ha detto...

oddio, ti giuro che come ho letto il titolo mi stavo gia' commuovendo...ma l'hai mangiato si, con la cannella o con il cacao come dolcetto? che favola...me lo voglio fare prima possibile!!! un abbraccio!

twostella ha detto...

Anche io lo conoscevo solo dolce, questa versione mi ispira proprio ... e visto che fa ancora freschino... Buona serata!

Virginia ha detto...

Sono contenta di aver sentito anche le vostre versioni e di avervi fatto tornare alla mente i ricordi di bambina...
Per me riassaggiarlo è stato una vera scoperta.

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Hai riportato anche me ai ricordi dell'infanzia! Devo provare a farla al mio bimbo. Baci Laura

panettona ha detto...

mi vergogno quesi a dire che non l'ho mai assaggiato!!! ma rimedierò ;)
notte!

Anonimo ha detto...

Effettivamente è un piatto dell'infanzia, ma lo considero ancora oggi assolutamente gustoso. Personalmente, come ti ho detto, ne prediligo una versione più "ambigua", con sale e zucchero. Riso, latte intero leggermente salato (magari con sale alla vaniglia), acqua fino al momento della mantecatura, quando aggiungo un cucchiaio di zucchero e una noce di burro. Il sapore è più giocoso, forse più infantile, ma buono.

Phil

ps: foto splendida!

Carla ha detto...

Lo sai che il riso al latte ai miei figli piace molto?
La nonna paterna lo fa spesso quando vanno a trovarla e infatti ora tocca a me a farlo....per me non è un piatto di ricordi d'infanzia perchè mia madre non me l'ha mai fatto, avevo altre piatenze....
ricetta da sigillare;))) e grazie per il sale vanigliato
Buon WE

Carla ha detto...

Ah dimenticavo...cucchiaio meraviglioso! e foto con il barattolino originale! Brava!