giovedì 26 giugno 2008

Club sale e pepe: Terrina con bocconcini di luganega e noci


Ecco. Adesso sto per fingere di proporvi una ricetta tratta da Sale e pepe di novembre 2007. Io avrei voluto...ma non c'è stato niente da fare. Più andavo avanti con la ricetta e più la stravolgevo...
Direi che alla fine della ricetta originaria è rimasta solo l'idea...che dite? Sono squalificata??
Vabbè, non mi dilungo oltre e vedo di proporvi la ricetta nella versione originale e, tra parentesi, le mie modifiche.
Unica nota: la luganega, conosciuta anche come salsiccia a nastro, ha un impasto a grana medio-fine delicato, a volte aromatizzato con semi di finocchio o peperoncino. Tipica del Milanese, è ottima anche per fare sughi, polpette o risotti.


Terrina con bocconcini di luganega e noci

per 6 persone
600g polpa di maiale (tacchino) tritata
250g luganega (salamella mantovana)
una grossa lattuga
un cipollotto
un uovo
30g grana padano grattugiato
30g emmentaler grattugiato
200g prosciutto cotto a dadini (4 fette di prosciutto crudo tagliuzzato)
40g gherigli di noce
un rametto di timo e di maggiorana
burro
30g lardo alle erbe tritato fine (2 cucchiai d'olio evo)
sale e pepe

Pulite la lattuga, sbollentate le foglie più grandi per qualche istante, scolatele e asciugatele; tritate quelle rimaste e soffriggetele in un tegame con il lardo (olio) , il cipollotto tritato, sale e pepe.
Tagliate la luganega (salamella) a pezzi, spellateli e avvolgete ognuno in un pezzo (ma anche due) di lattuga scottata.
Mescolate il soffritto (ormai intiepidito) con la polpa di carne, le noci tritate grossolanamente, l'uovo, il prosciutto, sale e pepe.
Imburrate una terrina di 20cm, foderatela con le foglie di lattuga rimaste e riempitela con metà composto. Ponete al centro i bocconcini di luganega avvolti nella lattuga e terminate col restante composto. Premete e cospargete di erbe e qualche grano di pepe.
Cuocete in forno (per me a bagnomaria) a 200 gradi coperto per 45 minuti e scoperto per 10. Servite la terrina tiepida.

L'ho servita con una salsa ottenuta frullando un po' di lattuga scottata con le noci e un filo d'olio.

19 commenti:

panettona ha detto...

ma perchè pure io, quando mi ripropongodi provare una ricetta senza fare alcuna modifica non ci riesco mai ??
mah, l'importante è che sia venuta bene ;)

VANESSA ha detto...

preparazione di sostanza....ma che buono che deve essere!!!!!!!! anche questo ottimo per una gitarella e una scorpacciata in mezzo alla natura!

Camomilla ha detto...

Sai che io preferisco la ricetta con le tue modifiche? Deve essere ottima questa terrina!
Baci

sweetcook ha detto...

Come ti capisco...sono pochi i casi in cui posso dire di aver seguito totalmente una ricetta.
In ogni caso la tua, identica all'originale o no, mi piace un sacco:-)

Ciboulette ha detto...

Sia l'originale che la tua versione modificata riescono ad ingolosirmi come poche ricette di carne riescono a fare!
E poi la terrina, la presentazione....bello, pulito, elegante!!!!!!!

Sere ha detto...

ahahaahha siamo tutte uguali mi sa! Io non riesco a copiare una ricetta pari pari come scritta,MAI, nemmeno con i dolcini e poi combino dei pasticci clamorosi! Chissà la psiche cosa ci combina a volte!
Ammetto che hai creato qualcosa di meraviglioso, chissà, magari meglio della ricetta original!

Uvetta ha detto...

No che non sei squalificata!! troppo invitante :-)

lydia ha detto...

Assolutamente da provare, però l'inverno prossimo.
Ora la mia cucina è chiusa!!!

twostella ha detto...

L'importante è l'ispirazione, e poi è giusto anche dare una impronta personale!

parolediburro ha detto...

Mmmh che delizia!!!
Grazie per averla postata,putroppo ho scoperto Sale&Pepe da pochi mesi quindi se tu non l'avessi fatta me la sarei persa!
Bravaaa!

Alex ha detto...

...ottima...anche se di sostanza...ma con un'insalata fresca si fa proprio mangiare....

lenny ha detto...

Quanto al probema se apportare modifiche ed in che misura possa essere lecito, bè hai davanti un'impenitente recidiva che tuttavia intende redimersi (limitandosi al minimo indispensabile).
Amo le terrine, anche perchè mi lacio tentare molto dall'aspetto di un piatto, ma questo ha anche una sostanza di tutto rispetto.
Ciao

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ma quanto mi garba questa terrina! Chissà come viene in monoporzione ... Baci Laura

salsadisapa ha detto...

spilucca! che mi combini? mi stravolgi le ricette?? ahahha quant'è divertente... pure io non resisto (quasi) mai. la tua terrina mi sembra davvero nu babbà: bbona.

Dolcezza ha detto...

mi sembra meglio la tua virgi!oltre al fatto che il risultato è bellissimo, quindi hai vinto!:)

Lo ha detto...

la luganega non saepvo cos'era....salsiccia a nastro è una definizione buffa! deveessere quall che compro dicendo me ne dia un pezzo così! buon week end

lenny ha detto...

Bacioni cara: se ti va passa da me
Buon WE

mamma3 ha detto...

A me piace anche stravolta!! Evviva la tua fantasia in cucina! Elga

Tulip ha detto...

Ma certo che sei perdonata!!!!
il risultato mi sembraporpio buono!!!
Vado ad aggiungerti al club di questo mese!!