giovedì 8 maggio 2008

Linguine con pomodorini alla vaniglia


Oggi un piatto semplicissimo (pasta e pomodoro), ma che mi fa impazzire.
Forse il procedimento è un po' lungo, ma ne vale decisamente la pena.
Partiamo dall'ingrediente più importante: il sale alla vaniglia*.
Per la ricetta mi sono attenuta fedelmente a quella di Kja proposta tempo fa su Soffi di sale, che prevede 2 stecche di vaniglia per 70g di fior di sale.
Una volta preparato questo (per tempo), il gioco è fatto.




Linguine con pomodorini alla vaniglia

per 2 persone:

160g di pasta (per me, linguine Garofalo)
500g pomodorini Pachino
olio evo
sale alla vaniglia q.b.
zucchero q.b.
cubebe (o altro pepe)
Parmigiano a piacere

Lavare e tagliare in 2 i pomodorini, disporli in una teglia e spolverare su ognuno (in ordine) un pizzico di zucchero, un pizzico di sale alla vaniglia, una macinata di cubebe e un giro d'olio.
Infornare a 150-160 gradi fino a cottura (ci vuole almeno mezz'ora).
Una volta pronti, travasarli in una padella con un goccio d'olio, cuocere la pasta e saltarla con i pomodorini. Aggiungere una spolverata di Parmigiano e servire.


* Come ben suggerisce Phil, il sale alla vaniglia, oltre ad essere particolarmente adatto per dolci e frolle, è molto piacevole sulle vellutate di verdura, aggiunto alla fine assieme ad un filo di olio buono.

17 commenti:

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Una olaaaa per te che bel piattino da provare! Avevo visto anche io le istruzioni di Kja per il sale ma non mi ero ancora buttata!
Ma sono troppo invitanti queste linguine che di sicuro proverò!
Grazie per la ricetta e ti auguro una meravigliosa giornata
Silvia

Ciboulette ha detto...

Troppo buona la pasta Garofalo, prendo sempre gli spaghetti alla chitarra, ed anche altri formati :)

Sai che non sono psicologicamente pronta alla vaniglia nel salato..mah. cmq ho finalmente trovato i baccelli di vaniglia dopo lunghe ricerche, magari mi faccio condizionare dal profumo delle bustine che ho sempre usato..devo aprire i baccelli e "sniffare" un po! :P

Virginia ha detto...

Magnolia, grazie! Buona giornata anche a te!

Cibou, io odio l'odore della vaniglia appena aperta. Secondo me puzza, mi nausea, ma in cottura cambia completamente.

lydia ha detto...

me ne mangerei proprio una bella porzione in questo momento!!!
Anch'io uso sempre la garofalo

Alex e Mari ha detto...

Questi li voglio proprio provare! È da tanto che voglio provare il pomodori alla vaniglia. Ora ho anche la scusa di farmi un bel piatto di pasta. Ciao, Alex

salsadisapa ha detto...

ma tu senti questa... mai avrei pensato di fare i pomodori alla vaniglia! brava!!

parolediburro ha detto...

Wowwww che meraviglia!
Voglio proprio provare il sale alla vaniglia,sono curiossima di assaporare il dolce nel salato!
Buona giornata!

laGallinainCucina ha detto...

Anche per me linguine garofalo...questa volta mi hai preceduto tu per i pomodorini pachino (la ricetta la postrerò prossimamente).
Mi piace la vaniglia soprattutto i bacelli che si acquistano in Francia sono molto profumati e grossi.
Una pasta da sperimentare complimentoni!

maricler ha detto...

Cara, ma cosa è il cubebe? L'idea dei pomodori alla vaniglia sembra buona, se poi tieni conto che la vaniglia è uno dei rarissimi odori extra-cucina che mi piacciono (candele, creme per il corpo e bagnoschiuma: solo alla vaniglia), mi manca solo l'uso culinario... Bravo pure Phil (ps. Vai da Grom a prendere il gelato al caramello, senti ammè...e poi, vabbè, prova la vaniglia a quel punto)

Virginia ha detto...

Sorry, Maricler! Ero convinta di aver messo il collegamento!
La risposta è qui (guarda che poi ti interrogo!):

http://spilucchino.blogspot.com/2008/02/breve-excursus-sul-pepe.html

Anonimo ha detto...

La vaniglia, di per sé, non è dolcissima. Lo è di più la vaniglia di Tahiti, ma la Vaniglia Bourbon, per non parlare della vaniglia anonima normalmente in commercio, non è così smaccatamente dolce da risultare "scandalosa" in una pasta all'italiana. Se la si dosa con ragionevolezza, il risultato è tutt'altro che stucchevole. Riguardo l'accostamento con i pomodori, anche questo non mi sembra così sconvolgente: i pomodori confit non sono zuccherati? E allora...

Complimenti a Virginia, dunque, per questa ricetta essenziale ma gustosissima.
E' poi vero che consiglio di assaggiare il sale alla vaniglia su una vellutata di verdure, in particolare di zucca o di cipolla.

Phil

lenny ha detto...

Mi hai incuriosita moltissimo con questi pomodorini alla vaniglia che spero di provare presto, seguendo le tue indicazioni.
Con il cappuccino destrutturato, invece mi hai ammaliata: è un barbatrucco o una magia?

Mariluna ha detto...

Un bellissimo piatto cosi' va' gustato assolutamente..mi incuriosisce molto il sapore della vaniglia. I pomodorini li faccio spesso sono deliziosi..mi sà che devo provare...un abbraccio

Lo ha detto...

allora stasera non vedo le foto...mi fido della ricetta e ovviamente mi incuriosisco per il sale...dici che ci vuole proprio il fiordisale?? niente sale normale??? domani ripasso per le foto se il mio pc decide di cooperare...
p.s. lafortissima da me ha detto ke all'iper di varese c'è detersivo alla spina...non credo ecologico...passaparola!

Virginia ha detto...

Grazie, Lo!
Blogger ieri sera ha effettivamente dato qualche numero in fatto di foto!

Ely ha detto...

deve essere ottima!

Giovanna ha detto...

Quest'idea mi fa impazzire! Bellissima, davvero.
Sarà che adoro la vaniglia, e poi se mi piace la cannella nel salato, perché la vaniglia non dovrebbe?