giovedì 24 aprile 2008

My broccoli cake

Non avrete mica pensato che sarebbe bastata la rottura della macchina fotografica per fermarmi, vero??
Ho un archivio fornitissimo di foto orrende che non ho nessuna intenzione di farvi mancare!
Basta chiudere un occhio e concentrarsi solo sulla ricetta, no?
Abbiate pietà...
Ad ogni modo, sparerò un po' di "cavolate" in questi giorni, prima che la loro stagione termini definitivamente.
Questo è stato il mio cavallo di battaglia di quest'inverno. E' nato dal broccoli cake di Rose Bakery, proposto da Sandra qualche tempo fa, col tentativo, però, di eliminarne la dose industriale di grassi presenti.
Il risultato è davvero buono.


Broccoli cake

100g di cimette di broccoli
200g farina
3 uova
100g olio evo (ma si potrebbero togliere 10-20 grammi ancora in caso di prova costume in avvicinamento)
100g latte
120g di caciocavallo grattugiato grossolanamente (o formaggio simile)
25g di nocciole (o anche più)
1 bustina di lievito per torte salate
1 bustina di zafferano in polvere
curry, coriandolo (un pizzicone, a piacere)
un pizzico di zucchero
1 foglia di alloro*
sale e pepe

Accendere il forno a 180 gradi.
Sbollentare le cimette di broccolo per 3 min in acqua bollente salata con dentro una foglia di alloro. Scolare.
Sbattere insieme con una frusta l'olio, il latte, le uova, lo zafferano, le spezie, il sale e il pepe. Amalgamare bene il tutto. Unire la farina setacciata col lievito e infine il caciocavallo e le nocciole grossolanamente tritate.
Mettere l'impasto in uno stampo per plumcake e infilarvi in mezzo le cimette di broccolo, spingendo bene fino in fondo.
Infornare a 180 gradi per 40-45 minuti.

*Non chiedetemi perché, ma è mia profonda e fondata convinzione che l'alloro disintegri buona parte dei cattivi odori prodotti dai vari cavoli in cottura.

12 commenti:

VANESSA ha detto...

ma che buono questo cake salato! fatto in un pirottino monoporzione è perfetto come antipasto per una cena!!! domandina: posso evitare di mettere le nocciole? che dici il risultato è sempre buono o è troppo liquidino?

Virginia ha detto...

Vanessa, ciao e buongiorno!
Dunque, le nocciole sono solo una "figheria" in più e la loro mancanza non comprometterà di certo l'impasto.
Come vedi, poi, ne ho messe pochissime, solo per dare un tocco di croccantezza...
Sono contenta che ti piaccia!
Ottima idea quella monoporzione, anche se, forse, il bello di questo cake, è quando lo si affetta e si scoprono le cimette "incastonate".

Magnolia Wedding Planner ha detto...

ehhhh..ma che acquolina in bocca..pensa che mi sono presa ora un bel cappuccino ma una fettina di questo cake delizioso me la farei di sicuro!!Alla faccia dei broccoli la mattina alle 10 :-P
Brava ed organizzata con le foto in archivio...:-)
Silvia

Virginia ha detto...

Magnolia, quando ho letto "cappuccio", ho subito pensato al cavolo cappuccio...ho pensato: "bello stomachino, eh?"
Ha ha ha! Buona giornata, cara!

Alex e Mari ha detto...

Buono buono e ancora buono! I cake salati sono una gran bella invenzione. Da provare. baci, Alex

Barbara ha detto...

Ho provato a farli anche io, ma non hanno mai riscosso molto successo...
Ritento con questa ricetta?
Una mia amica ad una festa mi ha chiesto: Ma che è quel frittatone?...delusione!

B

Uvetta ha detto...

Se restassi senza macchina fotografica, resterei senza blog
:-(
Bello il cake, e bella la trovata dell'alloro. Brava!

Lo ha detto...

wow...ma che bello che è...sembra così sofficioso...e il cuore verde...alla faccia dell'archivio orrido! proverò l'alloro come antismog in cucina ;)

parolediburro ha detto...

Buonissimo,peccato che non trovo più i broccoli :-(
P.s.: grazie per avermi fatto notare le dosi della panna,mi ero proprio sbagliata a scrivere,che figuraaa!
Baci

lenny ha detto...

Premesso che le tue foto NON SONO ORRENDE e comunque, se ti volessi ostinare a fregiarti di questo titolo, sappi che sei in buona compagnia (io sono davvero una frana con le foto).
Interessante l'idea di "purificare" questo cake dai grassi.

First Kenz ha detto...

Ciao! Io adoro i broccoli...che bello trovarli come sorpresa dentro un plum-cake!
Non sapevo che l'alloro toglie gli odori della cottura...farò la prova! Mia mamma invece è convinta che per eliminare gli odori bisogna farlo bollire con acqua e latte!

Mammazan ha detto...

Ma cosa dici?
la foto è bellissima e rende l'idea.
Si fa mangiare con gli occhi!!
Ciao
Grazia