lunedì 27 luglio 2009

Zuppetta tiepida di ravanelli e bottarga

Zuppa di ravanelli e bottarga

Visto il successo della mia prima crema di ravanelli e visto che i suddetti li riesco a mangiare solo in versione cotta-e-frullata, eccomi di ritorno con un nuovo beverone, molto meno pretenzioso del primo, ma ugualmente gradevole.
Ne ho rifatta una versione più leggera (solo latte e niente panna) e con meno contrasti gustativi. Un piatto indubbiamente meno complesso e che per questo vedo meglio come antipasto/aperitivo (il "beverino d'entrata", ultimamente, lo propongo quasi sempre!) piuttosto che come primo.
Il giochino è stato semplice: ho sostituito un ingrediente sapido (la feta) con un altro dalla stessa caratteristica (la bottarga)...poche mosse e il gioco è stato fatto!


Zuppetta di ravanelli e bottarga


Per 6 bicchierini
20 ravanelli
latte
sale e pepe
noce moscata
bottarga di tonno
burro salato

Lavare bene i ravanelli e tagliarli a fettine. Metterli in una pentola e versarvi sopra quel tanto che basta di latte per ricoprirli. Salare, pepare e cuocere fino a quando i ravanelli non si ammorbidiscono.
A questo punto, aggiungere un'abbondante grattugiata di noce moscata e frullare con il minipimer. Servire, ancora tiepida, con una noce di burro salato sulla superficie e un'abbondante spolverata di bottarga.

22 commenti:

Lydia ha detto...

Ne deduco tu sia tornata, più in forma e combattiva che mai, devo dire

marifra79 ha detto...

Che idea!!! Anch'io non riesco a mangiare i ravanelli...non mi sono mai piacciuti, anche se so che fanno bene!
Ciao bacioni

Fra ha detto...

Ciao tesoro!!! ma che bella ricettina che trovo al mio rientro. zuppetta molto gradevole e foto assolutamente stupenda!!!
Ora vado a vedere cosa mi sono persa durante le vacanze ;D
Un bacione
fra

Barbara ha detto...

Ahh ma allora ci sei!

Buon lunedì Wiggi!

B

genny ha detto...

bentornata!!!i ravanelli non piazizono molto nemmeno ame..ma adoro la bottarga...forse l'unione...

Babs ha detto...

mmmmmm sai che ho un sacco di ravanelli in frigo? stasera ci provo!

CorradoT ha detto...

Vista cosi' sembra de-li-zio-sa!
La faccio

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Sicuramente da provare... Non ho mai provato la zuppa con i ravanelli

Betty Forner ha detto...

Sei sempre GENIALE|

Tania ha detto...

Sei ritornata alla grande! :-) La zuppetta ha proprio un bell'aspetto!

sweetcook ha detto...

Bentornata!!!!!!!! Sai che non li ho mai assaggiati cotti i ravanelli? La tua zuppa ha un aspetto molto invitante ^_^

mika ha detto...

Ecco, i ravanelli cotti sono un'altra di quelle cose che non ho mai assaggiato...la foto è favolosa...

tartina ha detto...

Bellina la zuppa, sembra un filtro d'amore.
Purtroppo la bottarga proprio non mi riesce farmela piacere :|

*

alessandra (raravis) ha detto...

Premesso che a me piacciono entrambi, per cui il problema che si pone è un altro- e cioè come smettere di mangiarli...ho solo un dubbio- e cioè l'accoppiata "latte bottarga". in attesa che mi passino i pregiudizi culinari, secondo te con il brodo quanto ci perderebbe (in sapore, in consistenza, in contrasto etc)
Scusa, sono una rompiscatole- ma mi piacerebbe troppo prepararla una di queste sere e vorrei andar sul sicuro
ritorno alla grande, ma non avevo dubbi.
ciao
ale

Cappuccetto Rosso ha detto...

Bella questa zuppetta. A me piacciono i ravanelli crudi, cotti non ho mai provato a mangiarli.
Il colore rosa e' la morte mia!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Che belle queste tonalità di rosa!
Un abbraccio
Alex

Camomilla ha detto...

Ciao carissima! Io i ravanelli li ho sempre e solo mangiati crudi per ora, quindi prima o poi devo assaggiarla sta zuppa :)

salsadisapa ha detto...

pure io sto bottargando di brutto! ne ho un pezzo enorme da consumare: o me lo rivendo o me lo mangio :-) questa zuppetta sembra molto interessante e rinfrescante, e poi coi ravanelli ho un rapporto tutto da esplorare!

Arietta ha detto...

Ciao Virginia, bentornata :-) Che bello aprire il tuo blog e vedere una nuova bellissima foto! Anche per me i ravanelli cotti sono una novità, come per altre qui sopra, ma devo ammettere con una punta di imbarazzo di non aver mai provato nemmeno la bottarga. La tua zuppetta sarebbe per me un'espolosione di novità!

Virginia ha detto...

Tutti, grazie.

Ale, secondo me il brodo proprio non ci va. La dolcezza del latte serve a stemperare la piccantezza dei ravanelli. Figurati che la ricetta da cui sono partita prevedeva la panna.

adina ha detto...

ciao! volevo augurarti buone vacanze! e dirti che il tuo blog mi piace sempre un sacco. :-)))

terry ha detto...

hai delle presentazione di piatti stupende! :))