mercoledì 12 marzo 2008

Meme: Un piatto di potere, ovvero: La colomba!


Dopo lungo meditare, finalmente ci sono arrivata!
La domanda di Lenny, su quale fosse il mio piatto di potere, mi ha dato seriamente da pensare...e la risposta è: la colomba.
L'episodio risale esattamente ad un anno fa (o, meglio, alla scorsa Pasqua) quando, novella panificatrice, mi sono decisa a fare la colomba.
Gli strumenti a disposizione erano davvero scarsi: una ciotola, un cucchiaio e uno stampo rettangolare cuki di alluminio rimodellato a forma di volatile (non vi dico la bellezza!) .
Nonostante tutto, dopo lunghe covate, ne è uscito un prodotto davvero strepitoso.
La cosa che più mi aveva colpita era stato il profumo che era uscito dal forno e che aveva meravigliosamente infestato tutta la casa.
Sì, ma che c'entra il discorso sul potere?
C'entra, perchè credo proprio che la mia vita di novella panificatrice abbia ricevuto il suo battesimo. Non so perchè, ma il fatto di manipolare un impasto così difficile, poichè molto morbido e pieno di grassi da assorbire, mi ha come definitivamente introdotta nel magggico mondo dei lievitati. E' come se, da lì, io avessi finalmente imparato a conoscerli.
Se non è potere questo...
Inutile dire che mi sono gasata come una biscia e che è stato un crescendo continuo (sancito anche dalla nascita -finalmente!- del mio lievito madre).

La colomba

Per 1 colomba da 750 grammi

Venerdì sera (primo impasto): 125 LM, 40 g zucchero, 2,5 tuorli, 50 ml latte, 40 g burro, 125 g farina manitoba.

Stemperare il LM con il latte tiepido (27-28°), aggiungere lo zucchero e la farina; dopo qualche minuto aggiungerei tuorli e, una volta assorbiti, il burro ammorbidito. Far lievitare fino a quando non avrà triplicato il volume, circa 12 ore o più.

Sabato mattina:
Il primo impasto + 40 g zucchero, 1 cucchiaino di miele, 12 ml latte, 2,5 tuorli, 65 g farina manitoba, mezzo cucchiaino di sale, 40 g burro, 70 g canditi d’arancia, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia, scorza di limone e arancia grattugiata.

Mettere in una ciotola il primo impasto e aggiungervi lo zucchero, il miele, il latte e la farina. Dopo qualche minuto aggiungere i tuorli e, infine il burro fuso. Lavorare fino a quando l'impasto prende nerbo ed elasticità, aggiungere il sale, la vaniglia e successivamente i canditi. Far riposare per circa 45 - 60 minuti. Mettere l'impasto nello stampo per colomba e lasciarlo lievitare per 4-5 ore, finché avrà raggiunto il bordo dello stampo.

Infornare, ben coperta a 190-200 gradi.
Dopo 15 minuti (o quando si sarà in parte già ben rosolata), aggiungere la glassa, la granella di zucchero, le mandorle e spolverare con zucchero a velo e rinfornare coperta. Prova stecchino.

Ghiaccia per la colomba
40g mandorle macinate senza pelle
65g zucchero
25g albume

granella di zucchero
zucchero a velo
mandorle con la pelle

Una colomba da 150g cuoce in circa 15 minuti
Una da 300g in 20-25 min.
Una da 500g in 30-35 min.


8 commenti:

lenny ha detto...

Fantastico: ottima ricetta,una colomba artigianle
Complimenti e grazie per avere aderito al meme.
Ciao

salsadisapa ha detto...

sei bravissima, giuro! non mi sono mai cimentata nella colomba pasquale! ho il terrore dei lievitati... perché in genere combino dei casini :-( devo fare anch'io questo meme! ma più ci penso meno mi viene in mente un piatto di potere.... uhm... ci devo pensare mejo :-) ciao!

Virginia ha detto...

Io lo dico e lo ribadisco: coi lievitati tutti all'inizio fanno del gran casino, ma basta davvero poco per trasformare il casino in qualcosa di commestibile...e poi di buono...e poi di supermegabuono...

Alex e Mari ha detto...

Che brava!!!! E poi la confezione regalo è splendida. Beati chi le riceveranno. Ciao, Alex

Cannelle ha detto...

Sono felicissima di averti al pic nic col tuo strepitoso polpettone!!!Inoltre voglio farti i
complimenti per la colomba artigianale e per tutte le altre preparazioni.
Ciao
A presto

Virginia ha detto...

Alex, grazie!
Cannelle, anch'io sono molto contenta di partecipare (con un menù così!!!)...grazie di essere passata!

emilia - lorenza - miriam ha detto...

che splendida colomba!!! ed io condivido con te il fantastico potere della magia della lievitazione....bravissima!Lo

Monique ha detto...

ciao spilucchina!! ti leggo sempre e ti invidiavo il lievito madre..dalla setttimana scorsa ne possiedo finalmente un po' direttamente ricevuto ad un corso di cucina e ce l'ho fatta, che meraviglia!! vorrei fare delle prove per la colomba..ti faccio una domanda stupidissima..visto che non saprei come misurare 2,5 uova, posso supporre che siano uova medie (circa 50gr l'una)? Potrei usarne due grandi..no?