mercoledì 10 settembre 2008

La torta nettarina di Fiordisale



L'estate sta finendo e inizio già a sentire nostalgia di tutti i suoi frutti e colori. Ho iniziato a comprare l'uva, segno tangibile dell'arrivo imminente dell'autunno...
Accidenti! Bisogna assolutamente che mi goda le ultime pesche...e quale modo migliore se non questa magnifica ricetta di Fiordisale?
La foto, ahimè, non rende (in più è un po' bruciacchiata sotto, ehm...), ma vi assicuro che questa brioche è proprio la fine del mondo (espressione, forse, un po' fuori luogo oggi...).
Unica nota: consiglio di dimezzare la dose perchè, col tempo, la parte croccante si inumidisce a causa dei frutti e perde così la sua caratteristica. Può anche essere utile sbriciolare qualche biscotto tra la pasta lievitata e la frutta, per meglio assorbirne l'umidità.


Torta nettarina
(qui trovate la ricetta originale con LDB=Lievito Di Birra)

300g manitoba
100g lievito madre
110-120 ml di latte tiepido
50 g di burro
50 g di zucchero
1 uovo grande
una puntina di sale
3 pesche noci e 4 albicocche già nettate, ovvero pesate tagliate a pezzi, senza nocciolo e con la buccia (circa 500-600g in totale)

per la copertura
25 g di fiocchi d’avena
25 g di burro a tocchetti
55 g di zucchero di canna
2 cucchiai di farina 00

Per la copertura croccante, mettere tutti gli ingredienti in una ciotola unire il burro e lavorare velocemente con la punta delle dita, l’effetto deve essere granuloso. Mettere da parte in fresco.

Sciogliere il lievito nel latte intiepidito. Mettere nell'impastatore le farine setacciate, aggiungere il latte, l’uovo, il sale, lo zucchero e per ultimo il burro ammorbidito. Lasciare lavorare qualche minuto, dopodiché coprire con un panno e far riposare fino al raddoppio (7 ore). Trascorso questo tempo mettere l’impasto in una teglia foderata con carta forno, cospargere sopra le pesche e le albicocche, premendole un pochino. Far riposare per altre 2 ore. Fare uno strato abbastanza uniforme con la copertura croccante sbriciolata. Infornare a 180-190°C per 30 minuti circa.

13 commenti:

Mirtilla ha detto...

prima!!
che emozione,anche perche'commentare una simile meraviglia nn e'affatto difficile!
ricettina appuntata ;)

Lo ha detto...

ma dai mi hai fatto la torta della Gì con il lievito madre...questa mi viene utilissima.... thankss
Oggi sono stat ain quel negozio che vende detersivo alla spina ecologico...ti ricordi me l'avevi chiesto per un'amica...ho scoperto che vende anche il riso sfuso bio e il detersivo della lavatrice ha un ottimo prezzo E.5.50 al litro e se ne usa poco :)

panettona ha detto...

meravigliosa!!! altro non posso ... sto sbavando ;)

panettona ha detto...

dimenticavo, non avendo a disposizione il lievito madre, potrei sostituirlo con quello di birra e se si potresti indicarmi la quantità??
grazie

Dolcezza ha detto...

buona questaaa...virgi condivido la tristezza per la fine dell'estate, anche se qui ci sono 40 gradi ancora...!
un abbraccio

barbara ha detto...

Ti copierò anche questa... e per una volta potrei arrivare ad eguagliarti... nel bruciacchiato!!! :-)
P.S. Se ne hai voglia, passa nel mio blog, c'è un premio da ritirare!
http://ricettebarbare.blogspot.com/2008/09/arte-ponto-vida.html

Virginia ha detto...

Mirtilla, grazie!

Lo, hai visto? Avevo letto che anche ate era venuta la malsana idea...sono contenta per la dritta del super! Mi sembra una figata...

Panettona, la ricetta originale è col lievito di birra.

Dolcezza, ciao ammiraglio!

Barbara, grazie! Vengo subito!

Carmen ha detto...

troppo buonaaaaaaaaaaa!

Camomilla ha detto...

E' un trionfo di colori questa torta, magnifica!!! Anch'io ho lo stesso problema di Panettona, non avendo il lievito madre, pensi che venga bene con quello di birra?
Un bacio

salsadisapa ha detto...

splendida... mi sa che il lievito di birra non fa lo stesso eh? io son sempre quella che non fa il lievito madre... :(

Fra ha detto...

Sono passata per un saluto post rientro e vengo avvolta dai colori di questa meravigliosa torta. Un bellissimo modo per salutare l'estate!
un bacio
Fra

Ciboulette ha detto...

mi dispiace che non avro' mai il coraggio e la pazienza di fare il lievito madre, perche' adoro i dolci lievitati (e questa torta eccome se l'avevo notata...), e ci guadagnerebbero di sicuro nel passaggio lievito di birra/lievito madre.....

ma per ora resto attaccata al cubetto , e per un ipotetico futuro sapro' dove venire a guardare :)

Anonimo ha detto...

davvero complimenti per il bellissimo blog! iniziero' a provare le ricette.. ciao Laura