lunedì 15 settembre 2008

Confettura di pomodori rossi e vaniglia



Adoro i perini. Per me non c'è alimento che rappresenti meglio l'estate che non il perino. Ricordo quando, da piccola, lo mangiavo crudo e scondito al posto della frutta, con quella buccetta un po' robusta che, una volta lacerata, schizzava inesorabilmente ovunque...buonissimi e profumatissimi.
Si aggiunga a tutto questo l'amore per una confettura di pomodori di Peck regalatami da Phil qualche mese fa...ed eccoci arrivati alla ricetta di oggi.


Confettura di pomodori rossi e vaniglia

1,5 kg di pomodori perini
400g di zucchero (ma credo che la prossima volta ne userò anche meno)
il succo e la scorza di due limoni
1/4 stecca di vaniglia
2 cucchiai di pectina (fruttapec 2:1)

Scottare i pomodori, sbucciarli e toglierne i semi e l'acqua (si ottengono così circa 900g di pomodoro, al netto degli scarti). Cercare di scolarli il più possibile e tagliarli a piccoli pezzi. Metterli in una casseruola e farli cuocere per una decina di minuti. Aggiungere poi il succo e la scorza dei limoni (la scorza l'ho grattugiata dentro e poi ho tagliato grossolanamente in quattro pezzi i "gusci" dei limoni e li ho messi dentro a cuocere insieme ai pomodori). Aggiungere i semi della vaniglia. Aggiungere lo zucchero (la metà del peso dei pomodori o anche qualcosa di meno) e la pectina.
Far cuocere fino al raggiungimento della giusta consistenza (30 minuti circa), togliere le scorze dei limoni e invasare in contenitori sterilizzati. Creare il sottovuoto.

19 commenti:

Camomilla ha detto...

Cosa darei per poterla assaggiare e capirne il sapore... non riesco ad immaginare come possa essere purtroppo! Complimenti anche per la foto, mi piace un sacco ;D

Fra ha detto...

Non ho mai provato questo tipo di confettura...mi incuriosisce molto. Chissà se riesco a trovare ancora dei pomodorini decenti e sperimentare questa incantevole ricetta?
Un bacio e buona settimana
Fra

salsadisapa ha detto...

ah ma allora non mi devo più vergognare... ehm, da piccola, con mio fratello, andavamo nell'orto e mangiavamo i pomodori, bell'e sporchi di terra, a morsi! uahahahah :D
la tua confettura è spietatamente invitante... se trovo dei pomodori decenti la faccio.
besos!

Barbara ha detto...

Anch'io mi mangiavo i pomodori raccolti dalle piante dell'orto di mia zia....ma anche i cetrioli, così sconditi e con la buccia!

Barbara

germana ha detto...

Ciao Wiggie!!!!
molto originale questa ricetta e dire che i pomodori che "sanno di sole" appena colti io non li trovo più.
Ma forse sono cambiata io.
Ciao

Sere ha detto...

Weee Virgy... che barattolini invitanti! Sto pensando a cosa si potrebbe abbinare questa confettura... Slurp...

Sere - www.cucinailoveyou.com

Alex ha detto...

Periodo di conserve, questo!!!
Ieri ho preparato delle melanzane come faceva mia mamma tanti anni fa. Più che cucinare, ho proprio voglia di riempire vasetti....
bella la tua confettura!!!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Momento delle conserve! l'avevo provata in passato con i formaggi freschi, suggerisci qualche abbinamento?

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Mi ricordo i perini dell'orto del nonno (i "tumates" come li chiamava lui in un milanese strettissimo) anche io li mangiavo così appena colti come merenda; con quel gusto di terra, di foglie verdi ... E' un sapore dell'infanzia che non ho mai più ritrovato (a parte la foglia di pomodoro in qualche buon Sauvignon friulano ... ma questa è un'altra storia ... eheheh)
Mi sono segnata la ricetta se trovo i pomodori buoni buoni la proverò sicuramente.

NADIA ha detto...

Uh, ho sempre voluto farla! Ora te la copio spudoratamente, sperando di avere il tempo di metterla in pratica!
Nadia - Alte Forchette -

Alex e Mari ha detto...

Un veloce salutino! Sono tornata e ci metterò una vita a leggere tutti questi splendidi post. La confettura di pomodori è da tanto che voglio farla. Devo sbrigarmi ... chissà fin quando ci saranno dei buoni pomodori. Un abbraccio, Alex

Roberta ha detto...

Io ho assaggiato la marmellata fatta con i pomodori verdi, ma mai di pomodori rossi. Mi copio la ricetta, è da provare sicuramente.
Se passi da me c'è un premio che ti aspetta.

Ciboulette ha detto...

Sto facendo scorpacciata degli ultimi pomodori "veri" finche' sono in tempo...che bel modo di conservarli per l'inverno :)
Ciao cara!

parolediburro ha detto...

Ciaoooooo!!!
Che buona questa confettura,mi sono ripromessa di farne un sacco quest'anno,ed inizierò proprio da questa.
Come stai?
Un bacione

panettona ha detto...

mai assaggiata!!!
che curiosità!!!
baci

petunia ha detto...

Bella questa ricetta..... mi ricorda quando avevo un pezzo d'orto e non sapevo come consumare la quantità industriale di pomodoro
oltre a farli in mille modi,e un'amica mi aveva appunto consigliato la confettura..... con qualche variante.
complimenti

mamma3 ha detto...

Fantastica, mi piacerebbe assaggiarla:))Elga

Lo ha detto...

questa confettura ha decisament eun forte richiamo...fa nascere immediato il desiderio di provarla...incuriosisce parecchio proprio perchè non ne immagino il sapore!

Annamaria ha detto...

Anche per me rappresenta un ricordo indelebile; quarant'anni fa arrivò da noi una zia emigrata molto giovane in Argentina, era molto affettuosa e brava in cucina, tra le cose che mi fece provare oltre a cogliere i pomodori dall'orto, aprirli e metterci un po' di zucchero e mangiarli, fu proprio la marmellata di pomodori. Mi pare di sentire ancora il sapore nonostante fossi molto piccola, e così adesso l'ho preparata anch'io. Ho scoperto poi che in Argentina ogni famiglia ha una propria ricetta ed è una cosa molto tradizionale.