lunedì 28 febbraio 2011

Il sale alla vaniglia

sale alla vaniglia

Di sicuro vi starete chiedendo cosa avete fatto di male per trovarvi innanzi all'ennesimo post sul sale alla vaniglia. Non preoccupatevi, non avete combinato nulla!
Ho solo deciso di riparlare della cosa per due motivi:
1. per chiarezza, dato che nel 90% dei dolci che propongo cito sempre 'sto benendetto sale (così almeno è la volta buona che ci intendiamo per davvero!);
2. perchè trovo che il metodo che utilizzo per farlo sia decisamente economico, ecologico, ecotutto...insomma turbofigo!
Infatti, contrariamente a quanto ho letto in giro, io uso solo gli scarti della vaniglia (ovvero i bacelli già grattati a dovere) con il vantaggio di non dover gettare una parte del frutto dalle grandi potenzialità e senza dover "sprecare" i preziosi semi che contiene con una preparazione "povera" come il sale (che tra l'altro ne richiederebbe una quantità industriale).
Insomma, rigorosamente ad occhio, questo è quello che faccio:


Sale alla vaniglia

sale grosso
stecche di vaniglia "vuote" e asciutte

Per prima cosa, taglio col coltello le stecche di vaniglia a piccoli pezzi, poi le infilo dentro un frullatore cercando di sminuzzarle il più possibile.
Quando ho ottenuto un composto ben triturato, aggiungo anche il sale grosso e vado con un ultimo breve giro di frullatore.
Mi piace che la consistenza rimanga un po' grossolana (tipo un fior di sale) e quindi tengo bene sotto controllo l'ultima frullata. Naturalmente, qualora preferiste una grana più fine, non dovete fare altro che frullare più a lungo.
Di solito faccio quest'operazione ogni volta che mi ritrovo con una stecca utilizzata (non aspetto che si secchi ma la frullo subito così il sale si insaporisce per bene).
Spero che questo metodo possa tornarvi utile!

Quanto dura?
Considerato che il sale è il miglior conservante che esista, credo che questa preparazione farà in tempo a seppellirmi...

Dove lo uso?

Nei dolci, dove si richiede il famoso "pizzico di sale", sulle verdure (io lo apprezzo in particolare con zucca, pomodori o cipolle) oppure con i crostacei e naturalmente...largo alla fantasia!

33 commenti:

annaferna ha detto...

...e quanto dura?
...e per cos'altro si può usare?
...e come lo conservo?
...e perchè non ci posti tante altre cose buone??
^_______^
scusa l'assillo ...sbaciuzzi

Tiziana ha detto...

INTERESSANTE....PROVERO' ANCH'IO!!
GRAZIE!!

Gaia ha detto...

e ora che c'hai detto come si fa, mi tocca farlo.
Ma tenerlo molto lontano dal vasetto zucchero e vaniglia.. per evitare disastri!!
;-)

Sarah FragolaeLimone ha detto...

Anch'io uso i baccelli vuoti(ma che davvero c'è chi lo fa con tutti i semini? Mi pare uno spreco assurdo, considerato quanto sono profumate già da sole le bacche...) però ci preparo lo zucchero così. Faròllo anche col sale :)

Anonimo ha detto...

già... come si usa? O meglio con cosa consigli di abbinarlo!?!? Grazie!!!!!!!!!!!!! :D

Serena ha detto...

hihih oggi siamo in sintonia con la ricetta! sale aromatizzato pure da me! facciamo che io provo anche questa versione! :D

Virginia ha detto...

Annaferna, hai ragione!
Ora ho integrato!

Tiziana, bene, mi fa piacere!

Gaia, rigorosamente nella parte opposta della cucina!!

Sarah, ebbene sì! Tutte le ricette che ho visto in giro utilizzano solo i semi ( e devo dire che anche io all'inizio facevo così).

Juls @ Juls' Kitchen ha detto...

ok. e se ti dicessi che non ci avevo pensato a farlo così?! per questo non l'avevo ancora fatto, ecco.. ma rimedio!

Acquolina ha detto...

hai fatto bene, così magari provo anch'io! bell'idea :-D

Alice ha detto...

grazie per l'ideuzza!! sicuramente da provare! ;) buona settimana!!

Saretta ha detto...

Allora vediamo...shopping compulsivo tutto-rosa, botte di romanticismo, piatti che sanno di casa e mamma-nonna, consiglio da perfetto manuale della perfetta donna di casa...Virginia, sta bimbetta ti ha rivoltata come un calzino!!!!!:)
Bella che sei...

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

super utileeee !!

SUNFLOWERS8 ha detto...

Che meraviglia, mica lo sapevo 'gnurante fino all'osso ;D
Grazie cara, buona serata
Sonia

FrancescaV ha detto...

hai fatto bene a proporlo, ottimo input da seguire. Poi sono proprio le stecche di vaniglia che danno l'odore, mentre i semini neri, più coreografici, ne sono privi. Lo faccio :)

Virginia ha detto...

Tutti, grazie! Ero certa che mi avreste mandata a quel paese e invece sono proprio contenta se questo trucchetto riuscirà a tornarvi utile!

Saretta, i tuoi commenti mi lasciano ogni giorno senza parole...

FrancescaV, ma davvero???? Mi stai distruggendo un mito!

One Girl In The Kitchen ha detto...

Turbofighissimo!!

Chiaretta ha detto...

Il sale alla vaniglia non mi era mai capitato di farlo, invece un Natale ho regalato agli amici lo zucchero aromatizzato con diverse spezie per le loro tisane, thé ecc...il sale è un'ottima idea per i prossimi regali!!!!

l'albero della carambola ha detto...

Mi piace molto, adoro i sali aromatizzati. Ma la stecca seppur frullata non rimane troppo dura? Grazie Sonia

Il gatto goloso ha detto...

Mi piace questo sale... sissì! È deciso: lo preparo anche io :) Se poi mi dici che è ottimo sui pomodori e sulle cipolle allora non ho nessun dubbio...

lerocherhotel ha detto...

Ottimo consiglio! Superpiù questo sale!

gloria cuce' ha detto...

Ora che lo so non butterò mai più il baccello, grazie!

Diletta ha detto...

Ho giusto giusto delle belle stecche vuote che mi guardano supplicanti ogni vola che apro l'armedietto delle spezie/essenze-..

Un sorriso tritato fine fine,
D.

Marta ha detto...

io lo faccio senza frullarlo...metto il baccello di vaniglia a metà nel barattolo...però proverò anche il tuo metodo!

Nepitella ha detto...

Che bellissima idea da riciclo! grazie grazie grazie la userò di sicuro :)

Günther ha detto...

brava molto meglio farselo da se

Ilaria ha detto...

Che bella idea!!
Lo faccio sicuramente, io di solito le stecche le metto nel barattolo dello zucchero, adesso è pieno così passo a questo sale!
Grazie:-)))

kristel ha detto...

Che delizia! Me lo preparo subito!! baci!

mariangela ha detto...

CHE BELLA IDEA RISPARMIOSA!!!

fiore ha detto...

Anche quando pensi che sia una cosa scontata , o già vista...., prova lo stesso a proporla , come vedi , l'abbiamo gradita in tanti!!
Un'amica mantovana!

Titti ha detto...

Idea geniale! Avevo visto in un negozzietto che lo vendevano, ma l'idea d i farlo a casa mi ispira molto di più!
Complimenti!!!

elena ha detto...

Grazie dell'idea, con la bacca vuota facevo solo zucchero a vanigliato, da ora in poi anche sale...e poi con quella pasta al pomodoro pachino deve essere uno spettacolo! Baci
L'olivotto fa furore... dillo al tuo papà!

Virginia ha detto...

Tutti, grazie! Sono felicissima che la cosa possa tornarvi utile.

Sonia, no, la stecca non rimane assolutamente dura!

Elena, il papino è già pronto a spalancare la sua coda di pavone...

Teresa De Masi ha detto...

Al sale non avevo mai pensato, ci faccio l'olio di solito alla vaniglia... provero anche questa, grazie!!!