venerdì 11 dicembre 2009

Posto la past@: i bigoli con le acciughe del mio papà

I bigoli con le acciughe del papà

Eh sì, per questo concorso ho deciso di giocarmi il jolly! Cari mangiatori-di-tzatziki-in-orari-improbabili, sfodero l'arma del papà! Sì, perchè dovete sapere che da quando il mio papà è andato in pensione (oltre a prendere la patente per le ambulanze e a fingere di fare il crocerossino modello!) ha deciso di dedicarsi alla cucina...
Credo di avervi già parlato delle sue mostarde o della variante dalmata e non potevo quindi non rendervi partecipi anche dei suoi mitici bigoli con le acciughe (o, in lingua originale, bigoi con le sardelle)!
Piatto tipico del mantovano (e di cui potete leggere qui) lui lo rivisita aggiungendo qualche ingrediente segreto che, in nome del concorso, ho convinto a condividere con voi (obbligandolo a pesare ingrediente per ingrediente...).
Io li adoro!


I bigoli con le acciughe del papà

Ricetta per due persone:
Per cucinare i bigoli dello squalo bianco io faccio così:
Metto in un tegamino antiaderente due cucchiai di olio evo, ci sminuzzo uno spicchio d'aglio privato della sua anima e a fuoco lento stempero un vasetto di alici sott'olio da 80/90 grammi (oppure 80 grammi di acciughe salate disliscate e sfilettate). A questo punto aggiungo un cucchiaio abbondante di pomodori secchi macinati od in alternativa un cucchiaio di triplo concentrato Mutti. Per amalgamare il tutto due cucchiai di vino bianco che vado a sfumare assieme ad un cucchiaino di aceto balsamico.
Per finire un cucchiaino di condimento per aglio, olio e peperoncino (sapori di Ischia o condimento di mezzanotte Monini).
Salo l'acqua di cottura della pasta con metà sale del solito perchè le acciughe sono già saporite e cuocio una abbondante razione di spaghetti di buona misura e qualità.
Buon appetito!

51 commenti:

Genny G. ha detto...

io te lo dico non tanto epr la ricetta ma per la foto..sei un genio!

Micaela ha detto...

per me sei un genio anche per la ricetta!!! troppo brava!!

Azabel ha detto...

Che ricordi, pure il mio babbo faceva i bigoli con le acciughe! però semplici semplici, solo olio-acciughe-pangrattato (forse per colpa della naia in sicilia). Quanto erano bboni!!

Juls ha detto...

è da quanto ho visto al foto su Flick che puntavo la ricetta!
Se solo penso al mio babbo in cucina... lasciamo perdere, va!!
Al massimo arriva all'uovo al tegamino!

Lydia ha detto...

Mai nessuno mi aveva chiamato mangiatore di tzatziki in orari improbabili...

Ciboulette ha detto...

non vale non vale, sei scesa in campo con i carrarmati!!!

Concordo con G., la foto e' troppo divertente :))

PEr Lydiuzz: vi e' andata gia' bene che non vi ha chiamato mangiatori di tzaziki a tradimento!! :))

maia ha detto...

Bellissimo tutto, foto, ricetta e il papà cuoco provetto!!!!!!!!

maia ha detto...

Bellissimo tutto, foto, ricetta e il papà cuoco provetto!!!!!!!!

Konstantina ha detto...

Anche io concordo con Genny!
A parte la ricetta fantastica, la foto è proprio geniale!!

Onde99 ha detto...

Non sarebbe la prima volta che testo una tua ricetta per il condimento della pasta: già in passato mi hai stupita con la crema di cipolle all'anice stellato. Questa immagino la proverò a brevissimo e già so che mi conquisterà!

Virginia ha detto...

Genny, ma và, và...

Micaela, tutto merito del mio papà!

Azabel, ma dai? Il pangrattato in quanto ricetta "nordica" non ci va, ma io quando ce l'ho buono (ovvero grattugiato grossolano) a volte glielo aggiungo!

Juls, mai dire mai!!!

Lydia, è bene che ti scontri con la tua vera identità.

Cibou, bè, quando ce vò...

Maia, grazie!

Kost, grazie mille anche a te!

Virginia ha detto...

Onde, io me la faccio spessissimo per pranzo. E' velocissima e dà sempre una gran soddisfazione...

comidademama ha detto...

Geniale, la forchettata di spaghetti nella scatoletta è g e n i a l e. Bravissima.

Cuochella ha detto...

noi figlie e nipoti snaturate...che dopo avere ottenuto i preziosissimi segreti di genitori e nonni andiamo subito a sbandierarli su internet e al mondo intero!!!!
:p
mi piaccono questi bigoli, semplic semplici..e la foto nella scatoletta è proprio adorabile!!!

Marta ha detto...

fighissima la foto!
e anche la ricetta...adoro le acciughe!

dada ha detto...

Oddio che bontà...grazie per aver condiviso questo grande segreto e per averci aperto la fantasia con la tua foto. Tanto lo so' che ti piace giocare ;-)

dolceamara ha detto...

La ricetta è sicuramente buona ma la foto è troppo bella!!!

Virginia ha detto...

Comida, grazie!

Cuochella, però non gliel'ho estorta a tradimento...io l'ho dichiarato dall'inizio! [santa sono!]

Marta, provala allora!

Dada, grazie a te!

Dolceamara, grazie!

Babs ha detto...

ho sempre pensato che i bigoi con le sardelle fossero tipici veneti, adesso scopro che sono mantovani.... ma allora in casa mia abbiamo radici mantovane???? dire al papà che attendo invito per bigoi in compagnia! ciao

Saretta ha detto...

Virgi che fixata avere il papà cuoco!!!Certo che tu hai tutta la sua stoffa, nonostante tu sia lontana dall'età pensionabile!
Eccezionali, come la foto!
Bacione

Diletta ha detto...

Wiggi....inutile che stia a fare altri complimenti...
Faccio pero' i miei compliments al tuo daddy che mi sta gia' un tot simpatico!

Un sorriso a bocca aperta,
D.gnam

Virginia ha detto...

Babs, in effetti essendo Mantova una città molto di confine (tra Lombardia, Veneto ed Emilia), spesso acquisce inluenze dalle città limitrofe.

Saretta, papà cuoco...bè, adesso non esageriamo che poi si monta la testa!!

Dile, pensa che una volta sono riuscita a farli mangiare anche a Cecio!

Forchettina Irriverente ha detto...

Un applauso al papà per la ricetta. Mi piace molto in questa sua versione. E divertente la tua foto .. ma quanto ci vuole a mettere la pasta nella lattina ???? Anche io ho postato la pasta oggi .. ma con molta meno "raffinatezza" ...

artetecaskitchen ha detto...

adesso posto anch'io ... però ti darei in premio solo per l'idea della scatoletta ... così .. a prescindere !!!!
Fabrizio

Mimmi ha detto...

Ciao Virginia, complimenti per il tuo blog, ricambio la tua visita con grande piacere e ti preannuncio che ci rivedremo spesso :-)
Buona serata, Mik

Gaia ha detto...

Che babbo ganzo che c'hai!!
;-)

Elga ha detto...

Che sei stata geniale te lo hanno già detto, che hai sfoderato un jolly non da poco te lo hanno già detto....che la foto è fenomenale te lo hanno già detto...Cosa ti devo dire, se non che sei stata eccezionale? Per quanto mi riguarda il contest è tuo!

Tania ha detto...

E adesso che non ci sono più segreti un grande grazie è d'obbligo, oltre ai complimenti naturalmente!

VALENTINA "cuoca" PER PASSIONE ha detto...

buoni... mi ricordano un sacco il mio periodo veneto!!! ciao Vale

barbara ha detto...

Rispetto alla ricetta originale questa variante proposta da tuo padre mi sembra più ricca di sapore. Mi ispira un sacco!

dEleciouSly ha detto...

Te hai davvero una marcia in più... sei geniale a dir poco! ;D In bocca al lupo e buon weekend!

Ele :)

Giorgia ha detto...

buone! sembrano un po' quelle che mi prepara il nonno ogni tanto. peccato che le sue negli ultimi anni siano un po' poco al dente... :)

Margherita ha detto...

Questa ricetta è da provare! E la foto è bellissima!
Braaaaaaaaavissima :)

carol e chicco ha detto...

Virginia non so che lavoro fai, ma DEVI FARE LA FOTOGRAFA!
Complimeti anche al papà ( ormai sarà molto gasato!...io la faccio molto simile con l'aggiunta dei capperi...
buon we

terry ha detto...

bellissima la presentazione nella scatola di alici!!! bellissima proposta!

Giò ha detto...

...ma allora è una cosa genetica! complimenti a entrambi.

Sebastiano Landro ha detto...

Questa si che è una bella ricetta; complimenti.

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

La presentazione è fantasmagorica!

Clementina ha detto...

Complimenti pert il blog!

Marilì di GustoShop ha detto...

Questi bigoli sono da provare, complimenti al papà ! La foto, chetelodicoafa', è sinteticamente sublime.
Se passi da me trovi la CAMPAGNA BLOG, per tutti gli amici blogger, ci vediamo lì ?

manuela e silvia ha detto...

Ciao! ehi..ma la vogliamo provare pure noi la mostarda fatta in casa dal tuo papà! dev'essere davvero fantastica!
questa pasta ci sembra ottima: le acciughe utilizzate sicuramente sono buonissime e il risultato è un piatto saporito al punto giusto e proprio della tradizione!
baci baci

Barbara ha detto...

Buoni, buonissimi... e complimenti per la foto! Brava!

Giovanna ha detto...

In realtà, la sola mangiatrice di tzatziki in orari improbabili temo di essere io. :-)
Foto stupenda, veramente.

Virginia ha detto...

Grazie a tutti da parte mia e del papà (che ora è irrecuperabilmente gasato...)!

perladarsella ha detto...

Ho letto la ricetta sabato sera e l'ho fatta ieri a pranzo (come pasta ho usato i pici): il pargolo li ha spolverati in un attimo e ha detto "boni, parecchio boni; questi me li rifai spesso, vero?"

Virginia ha detto...

Perla, ma quanto mi fa piacere! Grazie per avermelo fatto sapere!

paolaotto ha detto...

Vero è che io amo da impazzire i bigoli con le acciughe ma questi sono eccezionali!!!!!!

miciapallina ha detto...

Che dire?
ormai appendo al chiodo la macchinetta fotografica e rinuncio a partecipare a questo contest!
A me non manca solo il tempo, manca anche quel quid in più che alcuni bolggher hanno.... e tu lo hai da vendere!
Bellissima la ricetta, stratosferica la foto, bello il post in se!
Spilucchino sei geniale!

nasinasi

JAJO ha detto...

AAAAHHH, ti giochi il Jolly, come in Giochi senza frontiere... hahahahaha
E me la ricordo si la "variante Dalmata" :-D
Carinissima anche la foto di presentazione... In bocca al lupo :-D
Jacopo

Patrizia (melagranata) ha detto...

Congratulazioni! Ho letto ora i risultati da lydia.
Bravissima, premio strameritato!
Complimenti!
Patrizia

Romy ha detto...

Complimenti per la vincità! non avevo dubbi sei stata geniale!!!
un saluto da chi ocme te ha partecipato con questo bel contest! Ora ti seguo anche io! bel blog!!! :)