giovedì 4 ottobre 2012

Torta di pane e formaggio di Lucia

torta di pane e formaggio

Per "Io non mangio da solo" c'è grande mobilitazione in famiglia (a proposito, vi ricordo che avete tempo per partecipare fino al 16 ottobre). Mia madre mi telefona ogni volta che vede una ricetta a base di pane, mia suocera mi sta invadendo di mail, ma l'unica veramente operativa è stata mia cognata. Mi ha praticamente attesa sull'uscio con in mano la sua splendida torta di pane e formaggio come a dire "io l'ho fatta e tu adesso la fotografi". Che vi devo dire? Nonostante fossero le sette di una serata uggiosa, mi sono messa sull'attenti ed ho eseguito gli ordini. Per decidere il set fotografico c'è stato grande confronto tra tutti i componenti della famiglia: abbiamo spostato mobli, aperto credenze e studiato tovaglie e canovacci.

Il perchè di questa torta?
Pane e formaggio sono da sempre un abbinamento simpatico e popolare. E dal punto di vista nutrizionale costituiscono insieme un pasto completo. Se poi formaggio e pane vengono acconciati in una prelibatezza simile, avremo in tavola una vera torta della “festa”, da condividere cioè con gli amici. Perché in questo caso –anche i dietologi consigliano- non mangiatela da soli!


Torta di pane e formaggio di Lucia


pane in cassetta senza crosta o pane francese (con molta mollica)
4 uova
sale qb
pepe qb
noce moscata
4 formaggi diversi a piacere
pasta d’acciughe
burro


Scegliere un pyrex o uno stampo di forma a piacere ma con bordi abbastanza alti
Foderarlo di carta da forno o imburrare bene e cospargere di pangrattato
Quindi coprire perfettamente il fondo con le fette di pane in cassetta o altro pane morbido
Proseguire con uno strato di formaggio tagliato a pezzetti; quindi alternare altri 3 strati di pane con altri 3 tipi di formaggio per chiudere con 1 strato di pane.
Il consiglio è di privilegiare l’accostamento di formaggi dolci ad altri più saporiti
Una buona combinazione può essere mozzarella, stracchino, emmenthal, asiago, monte veronese. O a chi piace scamorza affumicata al posto dell’emmenthal. E’ solo una questione di gusti, ma è importante sapere che poi i 4 sapori arriveranno al palato amalgamati insieme!
A parte sbattere le 4 uova con un po’ di latte, sale, pepe e noce moscata. Poi, con delicatezza, versare il liquido facendo attenzione a bagnare bene la superficie e anche i lati della torta di pane. Se possibile fare girare la forma tra le mani per assicurarsi che il liquido arrivi dappertutto, fino a bagnare anche il primo strato di pane in fondo. Mettere in forno a 180° per 30, 35 minuti
Togliere la carta da forno e capovolgere la torta sul piatto di portata.
Un consiglio è comunque di ripassarla in forno o al micronde prima di servirla, per fare sciogliere il formaggio. Va accompagnarla con una salsa di burro e acciughe (burro fuso con acciuga stemperata al suo interno) che ciascuno verserà a piacere sul proprio piatto per stemperare il formaggio.

torta di pane e formaggio

16 commenti:

Marta ha detto...

Goduriosa e' dire poco!

Mariangela Circosta ha detto...

Mamma che bontàaaaaaa!!!!! La voglio provare!

Elisa ha detto...

Stupenda!! :)
Io ho appena mangiato la mia ricetta per questa bella iniziativa: a giorni la pubblico e te la mando ;)

Ciboulette ha detto...

La faccio?? La faccio prima che il marito vada a fare le analisi per il colesterolo???

Rispondo di qua alla tua domanda: mai assaggiato il pane di Tolfa 8mai trovato) ma ho letto in giro ed ora sono curiosa come una scimmia, tra l'altro sembra che ci sia una sagra in ottobre. Devo approfondire!

Gio ha detto...

già la sola foto fa venire l'acquolina! :P
l'adotto :)

Valentina ha detto...

Ciao Virginia :) Buonissima, l'avevo già vista ieri ma non ce l'ho fatta a commentare... Deve essere squisita! :) Appena possibile pubblicherò la mia ricetta ;) Un bacio e buona giornata!

Manuela e Silvia ha detto...

Che bella idea per una cena diversa! Ricco e pieno di sapore! Buonissimo...uno di quei confort food che a volte ci vogliono proprio!
baci baci

sandra ha detto...

Virginia, quante ricette per quegli occhioni... che bello avere tutta questa solidarietà. Forse vuol davvero dire che abbiamo ancora un cuore sotto il portafoglio e nel nostro piccolo ci fa piacere aiutare queste meraviglie.... ti ho già ringraziato per ospitare questa meravigliosa iniziativa?
Grazie!!!
Sandra

Ale ha detto...

Ciao Virginia, mi piace moltissimo questa torta e mi piacerebbe accompagnarla con la salsa al burro e acciuga che però non conosco, ti dispiacerebbe scrivermi come la prepari ? Grazie mille, a presto, Ale

Virginia ha detto...

Ale, chiedo bene a Lucia e poi ti dico!

Valeria ha detto...

è da quando l'hai postata che ci sto pensando.. deve essere una goduria!

Virginia ha detto...

Ale, si tratta di burro fuso (tanto) dentro cui sciogliere le acciughe o la pasta di acciughe (quantita' a tuo piacere in base a quanto ti piacciono le acciughe).

Beglaubigte Übersetzung ha detto...

Simply, WOW!

Ale ha detto...

grazie !

Teresa De Masi ha detto...

E' spettacolare... sono senza parole tanto e' bella... :))

Claudia ha detto...

Ma che golosità.....assolutamente da provare!!