domenica 21 febbraio 2010

Un giro al Mercato della Terra

Dopo i primi esperimenti invernali, ieri è ripartito il Mercato della Terra di Milano -secondo dei mercati di Slow Food in Italia ad interessare un'area metropolitana (dopo Bologna).
Sede del mercato è il Parco Vittorio Formentano, storicamente noto ai milanesi come parco del Largo Marinai d'Italia e sede fino al 1848 del fortino del maresciallo Radetzky. Nel 1911 vi fu trasferito il mercato ortofrutticolo (il Verzée), il luogo dove gli agricoltori di tutta la regione portavano i migliori prodotti di questo territorio. Oggi, in questo affascinante contesto, i protagonisti sono i produttori del Parco Agricolo Sud di Milano, oltre a qualche chicca proveniente dal resto d'Italia.
Una panoramica di quello che c'era...
Bè, innanzitutto c'era tanta gente, tanta e incuriosita a svuotare in men che non si dica i banchi dei contadini (i quali, mi sembra di aver percepito, non si aspettavano un successo di pubblico del genere). A me in particolare ha colpito la lunghissima coda che ad un certo punto si è formata davanti al banco del pane lievitato naturalmente (credo ci saranno state almeno trenta persone). E questo mi ha fatto riflettere.
Insomma, qualche minuto di attesa si è creato un po' ovunque ma quando questo accade in un bel contesto, basta accomodarsi ordinatamente in coda, godere del verde che ci circonda e farsi scaldare dal primo sole che finalmente decide di affacciarsi...

attesa

Insomma, che c'era?
C'erano innanzitutto farine, riso, miele, olio, uova...

Collage varie

...e poi ancora dolci caserecci di tutti i tipi...

Collage dolci

...salumi e formaggi (mannaggia a quel signore che ci ha rubato l'ultima vaschetta di mascarpone da sotto il naso! Grrrrr!)...

Collage salumi

...erbe aromatiche...

Collage aromatiche

...e, ahimè, poca, pochissima verdura (da un posto che si chiama "mercato della terra" francamente mi aspettavo qualcosa di più!)...

Collage verdure

Sarà colpa dell'ora in cui siamo arrivati (all'alba delle 11)? Mah, fatto sta che le cassette erano ormai vuote...

quel che resta...

...e i cesti pure!

quel che resta...

Mercato della Terra, ci rivediamo il 20 marzo!

25 commenti:

Lydia ha detto...

Virgì, ma secondo te ce lo fanno mettere un bancariello con il pane nostro???
Faremmo grandi affari.
Spero che quel mascarpone sia andato di traverso a chi di dovere.
Comunque io sto meditando...

One Girl In The Kitchen ha detto...

Che meraviglia, per me qui il Farmers' Market del sabato e' come un droga. Se lo salto vado in crisi di astinenza....
Ci sara' stata anche poca verdura, ma quella zucca e' un sogno!

One Girl In The Kitchen ha detto...

Si' si, lanciatevi col pane prima che vi rubino il posto...

Francesca ha detto...

Ciao Virginia,
non so se sapevi che stamani su "Buongiorno Europa", RAITre, è andato in onda un bellissimo servizio che parlava - tra l'altro - delle foodbloggers, con interviste a te, a Sigrid di Cavoletto e Lydia di Tzaziki a Colazione.
Complimenti!

Virginia ha detto...

Lydia, dobbiamo organizzarci!

One girl, avrai presto nostre notizie...

Francesca, grazie, ovviamente lo sapevamo.

meringhe ha detto...

Avrei voluto essere con te, macchina fotografica al collo e borsine piene a vagare tra quei banchi colorati.
Ma avrei anche voluto vedere quella trasmissione, uffa, io non ne sapevo nulla, per le robe televisive sono troppo fuori dal mondo! sai dirmi un modo per vederla?? Via internet, non so, o se daranno delle repliche...lo so che non c'è niente di più lontano da te del personaggio televisivo e che vuole farsi vedere, però ci terrei! Ciao

dolceamara ha detto...

Quante belle e buone cosuccie...io mi sarei di sicuro soffermata nella bancarella delle farine. Buona giornata.

CorradoT ha detto...

Ti ho vista poco fa in TV a Buongiorno Europa (trasmissione solo regionale? non so) e ho visto anche la famosa tavoletta. Brava Virginia. Anche telegenica :-)

Alex ha detto...

ma a che ora siete andate in onda?...ho acceso la tv...ma niente da fare...non sono riuscita a beccarvi. Hai registrato?

maricler ha detto...

A me è piaciuto, figurati che sono arrivata alle 13 e 30 e c'era pochissimo. Ma che bello è stato sedersi al tavolo, affettare il sanguinaccio e il pane e mangiarlo con gli amici! E poi belli anche i prezzi, tutti gentili, prodotti buonissimi. Bello, un mercato che invoglia a comprare mica è roba da poco ;)

Isafragola ha detto...

Che bel giro Virgi, pure con introduzione storica. Qualche volta qui in zona compro i prodotti del Parco Agricolo da un risotorante che fa un po' da rivendita.

il ramaiolo ha detto...

Ciao!! Non ne sapevo niente di questo interessante mercato!! Mi appunto la data e cercherò di non perdermelo! Grazie!!!Buona settimana!

Gaia ha detto...

wow anche dive della tivvu'!
;-)

brave!
se mettete il banchetto, sono sicura' che farete un altro figurone!!

Nicoletta ha detto...

Ecco il link di Rai Tre per il programma di domenica 21: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-f00ceaf3-a7dc-442d-ab2b-56ba212977c1.html?p=0

Ciao! :)

comidademama ha detto...

E' bellissima questa tua carrellata di immagini.
Mi piacerebbe vedere tutto questo dal vivo.

Raidne ha detto...

Anche io ti ho vista in TV!!! E che belle le tue foto!!! Bravissima!

Saretta ha detto...

Ed io non ne sapevo nulla?Ho segnato il 20 marzo, magari me lo ricordi?Grassssssieeee

Diletta ha detto...

Ma io il 20 marzo sono in patria!!!
Yeahh....

Lydia, l'idea della bancarella con il pane e' da approfondire!!!

Un sorriso dai mille sapori,
D.

Marta ha detto...

tutto bellissimo!
Anche la foto della coda del caGnaccio!

dada ha detto...

Che voglia di farci un saltino anche se sono sicura che le tue foto hanno migliorato ancora di più il post(o) ;-)

giulia ha detto...

ciao Virginia, non trovo un indirizzoa cui contattarti.
mi manderesti unam ail tu?
grazie mille

Serendipity ha detto...

ciao...anch'io ero al mercato della terra! mi ha dato l'impressione che quello che avevano fatto a dicembre fosse un pò più ricco...sarà che si avvicinava il natale...
comunque anche secondo me dovrebbero puntare di più sugli ortaggi di stagione...e ho apprezzato la presenza di piantine ed erbe aromatiche...
aspetteremo il prossimo!

ciciuzza ha detto...

Virginia che foto bellissime! :) sei diventata bravissima!! ;)
ho riguardato i tuoi esperimenti che mi sono persa per strada durante la mia assenza.. fantastici! :D

Sibilla ha detto...

Che bello, ero tanto curiosa di sapere com'era, con la mia solita fortuna ho scoperto che c'era solo la domenica!!
Ora mi segno il 20 marzo.

Cesare ha detto...

Questo blog post e fantastico, adesso Io leggo il delemma onnivoro da Michael Pollan, un libro delle differenza di cibo industriale e slow food. Io voglio a cucinare con slow food, conosci altri negozi di slow food a Milano?

Grazie Cesare