mercoledì 26 giugno 2013

Torta crumble al rabarbaro

tortacrumblerabmark

Il rabarbaro in questi giorni sta davvero spopolando, d'altronde inizia finalmente a trovarsi con facilità sui banchi dei nostri mercati e acquistarlo diventa inevitabile (per non parlare di chi se lo sta coltivando nel giardino o sul balcone di casa).
Ho voluto riproporre una torta di Knam che avevo fatto qualche anno fa con le albicocche e mi era piaciuta molto con le varianti del caso.
Ho voluto anche tentare di liberarmi la coscienza usando un crumble "finto dietetico-salutista" fatto con farina integrale e i fiochi d'avena.
Mi rendo conto di essere ridicola...abbiate pietà di me!


Torta crumble al rabarbaro


Per il crumble:
50g burro
50g farina integrale
40g zucchero di zucchero di canna
35g fiocchi di avena
un pizzico di sale alla vaniglia

Per la torta:
240g farina
200g rabarbaro
140g burro
100g ricotta vaccina
90g zucchero di canna
2 uova
la scorza grattugiata di un limone
1 bacello di vaniglia
9g lievito chimico in polvere
un pizzico di sale alla vaniglia

Per il crumble, impastare velocemente insieme tutti gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza sabbiosa. Riporre in frigo.

Per la torta, lavorare con una frusta il burro con lo zucchero e il sale, aggiungere un uovo per volta, la ricotta e la farina setacciata insieme al lievito. Aggiungere la vaniglia e la scorza di limone e terminare con il rabarbaro lavato e tagliato a pezzetti.
Distribuire il tutto in uno stampo (da 22-24) imburrato e infarinato e cospargere con il crumble.
Cuocere a 170 gradi per 45 minuti. Prova stecchino.

4 commenti:

Günther ha detto...

sono contento che il rabarbaro si inizia a trovare anche in Italia, complimenti per la torta

Gaia ha detto...

Le belle gambe rosso-verdi che sono comparse in campagna, aspettano il mio ritorno il prossimo fine settimana.
Ma ora cominciano i dubbi amletici.
Troppe belle idee a giro...
:-)

Chiara e Marco ha detto...

Crumble di rabarbaro, rabarbaro reperibile? TI PREGO DIMMI DOVE! Io lo amo!

Marco di Una cucina per Chiama

Rimanere in cinta ha detto...

Sono contenta di trovare ricette sane e naturali come queste ,dove gli ingredienti raffinati non si usano, meglio cosi perché fanno solo del male all'organismo. Baci