martedì 16 novembre 2010

Sablés viennois au cacao

Sablés viennois au cacao

Era da una vita che non facevo biscotti così, complici un po' di albumi da smaltire, oggi mi sono messa a fare qualche infornata. Oltre agli ennesimi amaretti deludenti (qualcuno è così gentile da passarmi una ricetta che funzioni?!??) ho infornato questi frollini che, nella loro estrema semplicità, mi hanno dato tantissima soddisfazione e sono stati promossi a pieni voti per finire nei pacchi regalo di Natale.
La ricetta si trova sia sul Larousse des dessert che su quello du chocolat.


Sablés viennois au cacao

(ricetta di Pierre Hermè)

Per una sessantina di biscotti:
260g di farina 00
30g cacao amaro
250g burro morbido
100g zucchero a velo
1 pizzico di sale
2 albumi (80g circa)

Accendere il forno a 180 gradi.
Setacciare la farina con il cacao e lavorare il burro con un frusta fino ad ottenere un composto morbido e cremoso. Aggiungere lo zucchero e il sale e continuate a lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo.
Sbattere leggermente gli albumi e aggiungerli al burro montato. Aggiungere anche la farina setacciata con il cacao e mescolare quel tanto che basta per ottenere un impasto omogeneo (ai fini di un risultato friabile, lavorare il composto il meno possibile).
Versare 1/3 del composto in una sac a poche con il beccuccio a stella e comporre delle 'W' di dimensioni 5x3 su una placca rivestita di carta da forno. Cuocere per 10-12 minuti.
Procedere allo stesso modo con l'impasto rimanente (il libro giustamente consiglia di procedere con poco impasto per volta per consentire di gestirlo con maggiore facilità).

39 commenti:

Marta ha detto...

prego non mettere piu' i link di libri...perchè oggi ho già speso 90 euro!!!:O)
Bellissimi i biscotti e anche la scatolina a pois

Reb ha detto...

A che ora passo? Il the lo porto io, e metto anche il filo di perle, così giochiamo alle signore :D

VALENTINA "cuoca" PER PASSIONE ha detto...

molto belli!!! e sembrano anche abbastanza leggeri!!! penso che li farò!!!
ciao Vale

arabafelice ha detto...

Mi sono fiondata vedendo l'anteprima della foto. Sono bellissimi!

Daisy ha detto...

questi biscotti mi sipirano da morire ed essendo in periodo giusto li faro' sicuramente!mi piace da impazzire la tua presentazione!
un abbraccio virginia!
de

Ciboulette ha detto...

dopo il flop degli amareddi al cioccolato di Felder conto di provare la ricetta della nonna di Labna, se finalmente mi colpisce una saetta di nuona volonta' e mi decido a pelare le mandorle, anche perche' gli albumi mi stanno seppellendo

Nepitella ha detto...

non so aiutarti per gli amaretto mi spiace, però però posso prendere uno di questi sablé? che golaaaaa!!!!

Barbara ha detto...

Davvero bellssimi e golosi...lungi da me oh tentatori!

B

piccoLINA ha detto...

Oh mamma che belli! E sono sicura siano anche ottimi!
Li provo!
Ciao
Paola

Saretta ha detto...

Io ho visto questa ricetta di Sal de Riso, vedi se ti garba...
gli ingredienti:
300 gr mandorle sgusciate
3 mandorle amare
900 gr zucchero
frullare tutto fino e aggiungere della bacca di vaniglia e albume fino a ottenere una glassa densa. Mettere nella sac a poche e in una teglia, far riposare 15 min e versare zucchero sopra. Cuocere in forno per 1 ora a 130°

Per i tuoi fantasmagorici sablèe invece..ho pronto il the!!!!

lise.charmel ha detto...

sono bellissimi, sarei ben felice di riceverli in regalo a natale. io che sono la regina degli impediti con la sac a poche poi, non posso che ammirare la tua manualità

Alice ha detto...

io lo amo Pierre...
amo anche questi biscotti...e pure la scatolina!!!!!!

Haila ha detto...

Fantastico! almeno so come usare tutti quegli albumi che mi ritrovo tutte le volte (e sono tante) che faccio la maionese, la salsa tonnata, la salsa rosa o anche la pasta alla carbonara!
sei una grande! Grazie
Haila

Acquolina ha detto...

ne prendo uno... anzi due! ;-P
che buoniiiii!!!

Milen@ ha detto...

Non ho una ricetta affidabile di amaretti, mi spiace ...
Troppe tentazioni in un unico post: due link ed una ricetta al cacao garantita :)

Diletta ha detto...

Ordinati entrambi....se P. mi butta fuori di casa, vengo da te!!!

Biscotti super!!

Un cioccosorriso,
D.

Alex ha detto...

..vedo che hai riciclato la scatolina:)))
W il mese dei biscotti! (da regalare a Natale)

maia ha detto...

bella la scatola a pois, i sable e la presentazione!

Per gli amaretti non mi ci sono ancora lanciata!

@ Ciboulette: non ci posso credere che ci sia una ricetta di Felder che non funziona mi cade un mito(quelle che ho provato sono venute tutte bene)!

Francesca ha detto...

Complimenti veramente bellissimi!!!

Bacini

One Girl In The Kitchen ha detto...

Che goduria 'sti biscotti. E non mi parlare di libri, che sono in Ramadan...
:)

La Cucina di Nonna Papera ha detto...

Buoniiiii!!!! Ti rubo la ricetta per inserire queste meraviglie nei cestini natalizi per amici e parenti!!

matteo ha detto...

1100 gr di mandorle
1000 gr di albumi
800 gr di zucchero
abbondante zucchero a velo

1.tostare le mandorle e tritarle, in un recipiente mettere gli albumi e lavorarli a caldo con lo zucchero sino allo scioglimento; poi montarli a neve ferma
2.aggiungere le mandorle tritate e amalgamare bene; preparare una teglia con lo zucchero a velo e farci rotolare le palline di impasto fatte con la sacca e rivoltandole bene
3.mettere le palline in una teglia imburrata e infornare a forno caldo 200° per 15'

prova e poi dimmi...questi sono gli "adua" morbidi ciao a presto

virgikelian ha detto...

Devono essere favolosi e con una presentazione così.... una bella idea natalizia.
Un bacio.

Elena ha detto...

Li ho assaggiati qualche giorno fa in una pasticceria, sono delicatissimi una squisitezza...e non erano al cacao...
baci

Ciboulette ha detto...

@Maia
li ho appena rifatti, si sono spatafasciati di nuovo, o io sono de coccio (e ci può stare) o nella ricetta c'è qualcosa da rivedere. E vabbè, anche Felder sarà umano :)

sara ha detto...

che buoni questi biscotti!!!! un idea molto buona per il Natale!!!!
e i tuoi suggerimenti sui libri sono fantastici!!!!anche io ho un blog...se ti va vieni a fare un giro e dimmi cosa ne pensi!!!

cmdd ha detto...

Che spettacolo!!
Ma della scatolina a pois, ne vogliamo parlare?
Chiara

Gaia ha detto...

ecco, stavo proprio dicendo.. mhmhm quasi quasi per natale...q

Giorgia ha detto...

ottimi! guarda caso ho un paio di albumi che mi avanzano dagli gnocchi alla romana dell'altro giorno. così non dovrò farci le solite meringhe...

Edda ha detto...

Eccoli, bellissimi e ne sento quasi la delicatezza cioccolatosa ;-) Quel libro secondo me è un must have

thecookandtheguitarist ha detto...

mmmmh, che bontà!

sally ha detto...

Bellissima la foto e i tuoi biscotti devono essere davvero buonissimi!!! Sono perfetti!!

Gaia ha detto...

girando per i blogs in questo periodo è un tripudio di bicottini vari! sn uno più bello e invitante dell'altro, come scegliere quale fare prima!?!?! mannaggia...diavolette tentatrici con tutte queste ricette così belle!

Virginia ha detto...

Tutti, grazie e grazie soprattutto per le ricette amarettoidi... vi farò sapere!

Sarah B. ha detto...

Siccome io non sono per nulla una che si fa imbambolare dai packaging...i biscotti sono splendidi, questi entreranno sicuramente tra i must have dei sacchetti natalizi.

(ma senti...quanto è bella quella scatolina lì? Una delizia...) :D

lo81 ha detto...

Anch'io ho un po' di albumi da smaltire, mi sa proprio che una parte verrà utilizzata per fare questi deliziosi biscottini! Complimenti per il tuo bel blog!

La Cucina di Nonna Papera ha detto...

Su questa stupenda ricetta ti lascio un piccolo pensiero...

http://cucinapapera.blogspot.com/2010/11/un-premio-inaspettato.html

A presto,
Silvia

fiOrdivanilla ha detto...

uff, è ancora presto per farli da inserire nei cesti natalizi... eppure mi è già venuta voglia di farli. Come fare? Li faccio per me, poi li rifarò per gli altri :)

Lucia ha detto...

E' proprio vero che le cose semplici sono sempre le migliori! Questi biscottini, nella loro semplicità, sanno coniugare in maniera perfetta bontà e bellezza: cosa si può pretendere di più? :-)