martedì 12 febbraio 2013

La marmellata di arance dell'Artusi

marmellata arance artusi

Ci sono ricette che ti folgorano e ti acchiappano talmente forte che non c'è verso di scrollarsele di dosso. E' il caso di questa marmellata. Sarà perchè l'ha riproposta la mia amica Cibou o per il fascino centennale dell'Artusi, fatto sta che l'ho fatta e che mi è piaciuta da matti.
Il procedimento è semplicissimo e piuttosto veloce, insomma, ve la riporto con tutte la note e varianti del caso (una su tutte, ho dimezzato lo zucchero).


Conserva di aranci

(da La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene di Pellegrino Artusi, 1891)

aranci, n. 12 (bio, per me Newhall)
un limone di giardino (bio)
zucchero bianco fine quanto è il peso degli aranci (per me la metà)
acqua, metà del peso degli aranci
rhum genuino, quattro cucchiaiate (omesso)

Con le punte di una forchetta bucate tutta la scorza degli aranci, poi teneteli in molle per tre giorni cambiando l'acqua sera e mattina (io ce li ho tenuti solo due giorni perchè a mio avviso in casa faceva troppo caldo e avevo paura si guastassero). Il quarto giorno (per me il terzo) tagliateli a metà ed ogni metà a filetti grossi mezzo centimetro circa, gettandone via i semi (non mi sono ammazzata nel taglio, ho tagliato un po' grossolano e ho dato una minipimerata in ultimo). Pesateli e solo allora regolatevi per lo zucchero e per l'acqua nelle proporzioni indicate. Metteteli al fuoco da prima colla sola acqua e dopo dieci minuti di bollitura aggiungete il limone tagliato come gli aranci. Subito dopo versate lo zucchero e rimestate continuamente finché il liquido non avrà ripreso il forte bollore, perché altrimenti lo zucchero precipita al fondo e potrebbe attaccarsi alla cazzaruola.
Per cogliere il punto della cottura (ma tenete conto per queste dosi circa un'ora e mezza), versatene a quando a quando qualche goccia su di un piatto, soffiateci sopra e se stenta a scorrere levatela subito. Aspettate che sia tiepida per aggiungere il rhum, e versatela nei vasi per custodirla come tutte le altre conserve di frutta, avvertendovi che questa ha il merito di possedere una virtù stomatica.
Del limone si può fare anche a meno.

17 commenti:

il solletico nel cuore ha detto...

molto simile a quella della mia mamma. La marmellata di arance è in assoluto la mia preferita

Ely ha detto...

Stella! Arrivi giusta giusta! Mi hanno regalato ieri delle arance bio bellissime e volevo usarne un po' per una gustosa marmellata! Grazie!! Un abbraccio e un bacione! <3

Gaia ha detto...

stavo pensando oggi se fosse il caso recuperare quelle amare, che adoro.
nell'attesa potrei provare questa, visto che di arance bio e buone ne ho una cassetta (e mezzo).

ps. cioè, ma dico, hai visto che oggi l'artusi l'abbiamo fotografato in due?!?!
il mio è un vecchio libro edito negli anni 60.. :-)

Elvira ha detto...

vedi a che servono le amiche? A sperimentare la dose dimezzata di zucchero, che io non ho avuto il coraggio di fare :) (e vabè, la prossima volta provo pure il soffio sul piattino......)

Cuoca tra le Nuvole ha detto...

La mangerei anche così, col cucchiaino da tuo bicchiere. La marmellata di arance è in assoluto la mia preferita.

Sabrina Fattorini ha detto...

Il difetto di quella dell'Artusi per me è che è troppo dolce ... ora proverò le tue dosi ... mi fido!!!

patriziamiceli ha detto...

mo la faccio....adoro la marmellata di arance é la mia preferita insieme a quella dei limoni...voilà messi a bagno ;) baci Virgi

conunpocodizucchero Elena ha detto...

Ciao!!! E' un po' che non passo da te e adesso sarà mezz'ora che mi sto godendo le tue ricette e le tue foto! Facciamo che mi iscrivo così non ti perdo più ;-)
Sempre bravissima!

Francesca P. ha detto...

La marmellata di arance ho imparato ad apprezzarla da poco e sono contenta di averla scoperta... l'adoro anche coi cookies! :-)

Laura ha detto...

Adoro la marmellata di arance... la faccio spesso!
Bella la tua.. piacere di conoscerti!
A presto..
Laura

Vado...in CUCINA ha detto...

Grande!!! cercavo questa ricetta garzie

D. ha detto...

L'Artusi incanta,è vero! La consistenza di questa marmellata mi ispira,complimenti...
Ti invito a passare da me e partecipare a questo giochino per conoscerci meglio..
http://pasteggiandoconme.blogspot.it/2013/03/giochiamo-per-conoscerci.html

Buon week end ^_^

elisabetta pendola ha detto...

magnifico artusi!

enza ha detto...

stomatica...la dottora che è in me se la ride. la minipimerata ha fatto il resto. riusciró anche io a scrollarmi di dosso l'apatia prima o poi. non so se ti preferisco graffiante o mammola gli è che mi piaci in tutte le salse

Anonimo ha detto...

ma le arance ed il limone vanno con o senza buccia? se senza, quando vanno tolte. grazie. Kia

Anonimo ha detto...

Se posso dire una cosa... è inutile usare frutta bio se poi ci si mette lo zucchero bianco! fa più male quello che tutto il resto...

Oggi cucina nonna Virginia ha detto...

Ciao, ogni volta che ci provo mi viene amara, con questa ricetta ti è venuta dolce? vado a mettere a bagno le arance...