martedì 21 settembre 2010

Ritorno alle origini: la sbrisolona

sbrisolona

Ci sono voluti ventisette anni della mia vita prima che prendessi il coraggio di farla. Sì perchè nei confronti dei piatti tradizionali della mia terra coltivo un terrore reverenziale che spesso mi distoglie dall'idea di affrontarli. Non vi dico quanto ho faticato coi tortelli di zucca senza ancora aver trovato la giusta alchimia. Con questo dolce invece è miracolosamente andata bene al primo colpo. Posso dire di essere proprio soddisfatta del risultato di cui non cambierei nemmeno una virgola. Vi riporto la ricetta che ho messo a punto (attenzione che crea dipendenza!):


Sbrisolona mantovana

200g farina di mais fioretto
200g farina 00
180g zucchero
200g mandorle con la buccia
110g strutto
90g burro (tirato fuori dal frigo qualche minuto prima)
2 tuorli
un pizzico di sale (alla vaniglia)
una grattugiatina di buccia di limone

Tritare grossolanamente 150g di mandorle (quando frullo la frutta secca lo faccio sempre con un po' di zucchero così che eventualmente quest'ultimo ne assorba gli oli rilasciati) e unirle allo zucchero, al pizzico di sale e alle due farine creando un composto omogeneamente miscelato.
Aggiungere i due tuorli, la buccia di limone, il burro e lo strutto e lavorare l'impasto fino ad ottenere una consistenza granulosa.
Imburrare una grossa teglia (io ne ho usata una da pizza) e distribuirvi sopra l'impasto, mantenendone i "grumi" (non appiattite la superficie) e ottenendo così uno spessore di circa 2cm.
Distribuirvi sopra i 50g di mandorle rimanenti, incastrandole nella pasta e infornate a 180 gradi per 40 minuti.
Coprite la superficie con dell'alluminio dopo una ventina di minuti onde evitare che le mandorle superficiali si brucino.

Ah, dimenticavo di specificare che ho usato le meravigliose mandorle che ho preso ad Avola (e che di sicuro hanno fatto la differenza)!

mandorle (Avola)

43 commenti:

Alex ha detto...

Crea vera dipendenza!!! ma sai che la prima sbrisolona l'avevo fatta a Monaco...rubata da Paolo e portata al ristorante. Venduta in un nano secondo. Ah che ricordi...grazie cara. Se Paolo vede il tuo post, poi mi tampinerá per giorni!!!

Agnese ha detto...

La sbrisolona... mio papà è di Mantova, mi sa che proverò a fargliela con la tua ricetta :)

Ho appena aperto un blog, ma ti seguo da come minimo un anno, il tuo mi piace tantissimo!
Se ti va passa a dare un occhio al mio ;)
Buona giornata!

Ciboulette ha detto...

non ho origini mantovane, neanche se risalgo alla quindicesima generazione credo, ma questo non e' assolutamente un motivo per non darmi una mossa a farla, visto che quando compro la fioretto lo faccio tenendo in mente due dolci: questo e l'amor polenta. Ovviamente non ho ancora mai fatto nessuno dei due :)

Bello leggerti Virgi, mi girano i gabbasisi che per ora non riesco a vedere le foto, a stasera :)

Monique ha detto...

Adoro la sbrisolona!! e anche i tortelli di zucca sigh..L'avevo rifatta ma senza strutto, proverò anche qs verions così posso finalmente usare la farina di mais fioretto che una collega piuttosto "interessata" mi ha portato dalle ferie..

Dodò ha detto...

Io ho una certa dipendenza dalla farina di mais, quindi, per proprietà transitiva, sarò dipendente anche da questa meraviglia!
Ora mi tocca solo aspettare che mia zia prepari lo strutto fresco!
Baci

Babs ha detto...

ciao virginia!
tutta da provare e da finire a tempo di record!
buona giornata!

b

Uvetta ha detto...

Uh che tentazione...l'ho assaggiata poche volte sempre in veneto (diffido di quelle in vendita al supermarket), mai pensato di azzardarmi a farla in casa. Stampo e attacco al frigo :)
baci zia virgy!

Federica - Pan di Ramerino ha detto...

Mai assaggiata la sbrisolona!!! Ma posso sempre provare a cucinarla!!! ;-)

stefania ha detto...

Ne ho sempre sentito parlare ma non penso di averla mai mangiata almeno non ricordo, quindi ti ringrazio posso ora provarla, buona giornata

giady e kya ha detto...

favolosa...è veramente goduriosa...me la papperei tutta peccato che sto sempre a sieta!

Ely ha detto...

perfetta! che bontà! ciao Ely

Gloria ha detto...

Non ho mai fatto la sbrisolona ma mi piace da matti! Da provare quanto prima...

Giulia ha detto...

Aaaaa, la vera sbrisolona!!!
Sicuramente da replicare!

Cuocapasticcina ha detto...

Non l'ho mai provata ma dovrà esserci una prima volta!
Se usassi 190 gr di burro al posto dello strutto sconvolgerei il risultato?

Mirtilla ha detto...

Io la sbrisolona non l'ho mai fatta... eppure mi piace, eccome se mi piace! Pensa che tempo fa ero andata appositamente al super a ocmprare mandorle e farina di mais per farla e poi... all'ultimo mi sono tirata indietro! Non so come mai ho tutta questa avversione... però dai, anche tu ci hai provato...adesso devo farlo anche io! ^-^

La Gaia Celiaca ha detto...

capisco il timore reverenziale, ma a vederla il risultato è perfetto.
mi segno la ricetta, ma sbrisolona è anche della mia terra e, come te, non ho mai osato farla!

Saretta ha detto...

Spettacolo!!!!Medito incursione in quei di mantova x fare incetta di sbrisolona...se hai timore reverenziale tu, immagina cosa posso avere io!!!!

Acquolina ha detto...

quant'è buona! la fonte, poi, è una certezza, la segno subito!
Ciao!
Francesca

lise.charmel ha detto...

adoroooooo! grazie per la ricetta, se l'hai fatta tu è una garanzia, ora devo solo cercare lo strutto, perché le mandorle di avola le ho

Barbara ha detto...

Il richiamo della terra Wiggi...

Le sbrisolona è così buona e così veloce da fare che è un delitto non provare a farla!

Non mantovane che non la conoscete seguite Virginia e provatela!

p.s. io metto un tuorlo e un uovo intero, metto la farina gialla media (non fioretto, mi piace che "scrocchi" sotto i denti) e faccio la stessa quantità tra burro e strutto...ma si sa che ognuno ha la sua versione...no?
(poi io non sono nemmeno mantovana di nascita).

B

vero ha detto...

Adoro la sbrisolona.... mi segno la ricetta!!!!!!!!!!

Ambra ha detto...

Per me è irresistibile!!!Tra le mie preferite in assoluto!Bacio

EvaKendall ha detto...

adoro la sbrisolona (anche se non ne ho mai mangiata una originale mantovana), è una di quelle torte che sarei capace di mangiare tutta da sola in un battibaleno!!
Buona serata

Aiuolik ha detto...

Mi sembra un ottimo modo per ritornare alle origini! Le mie origini sono decisamente altre, però la sbrisolona me la mangerei anche ora!!!

Diletta ha detto...

Ciao Wiggi, alla faccia del primo tentativo!! Ma lo sai che anche io non l'ho mai fatta per gli stessi motivi???
Ora che ho la tua ricetta, sono in una botte di ferro!

Un sorriso sbriciolato,
D.

maia ha detto...

Questa si che e' una sbrisolona, non la mia che e' senza fioretto!!!

Lydia ha detto...

Ma dico io, non potevi farla quando ero a milano?

Elga ha detto...

Io ci sono cresciuta con questa torta che mia mamma e mia nonna preparavano in continuazione. Beh ecco io non ho ancora trovato il coraggio di farla per paura di disturbare la memoria del gusto che conservo ma a vedere la tua sembra proprio giusta!!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Non sapevo si facesse con la farina di mais!

Un caro saluto :-)

Anonimo ha detto...

Beh, finalmente mi decido a commentare il tuo blog, e approfitto della ricetta della sbrisolona per farlo...siamo conterranee e già ti ho conosciuta un bel po' di tempo fa, e proprio oggi mi leggi nel pensiero, pensavo di cucinarla stasera per cena con i quasi-suoceri domani :)
Complimenti per il blog, lo seguo sempre e lo apprezzo molto!
Ciao!
Federica

Il gatto goloso ha detto...

Non mi sono mai cimentata nella preparazione della Sbrisolona... ho sempre avuto anche io il terrore di vedere uscire una cosa non compatta e dal sapore non reale! Ma se tu da mantovana dici che questa è buona buonissima la proverò :)

UnaZebrApois ha detto...

è un sogno, questa sbrisolona!!!Ma sai che la prima volta che ho provato i tortelli si zucca sono rimasta shockata!?E chi se lo aspettava che fossero così dolci!?!?Eheheh!!!

Gambetto ha detto...

Ho letto nel tuo post lo stesso approccio timoroso che ho avuto con alcune 'ricette classiche' di mia madre o di famiglia. Devo dire in aggiunta che forse è anche un bene questo timore reverenziale...in fin dei conti porta alla preparazione
che si è studiato tutto nei minimi dettagli perchè non deve essere solo ottima ma deve anche avere "quel" profumo, "quella consistenza", quel "sapore".
Gran bel risultato e quindi ottimo stimolo a proseguire sulla strada dei classici della tua terra :)

Alex ha detto...

Un piacere rileggerti. La dieta mi impedisce di soffermarmi troppo su post golosi, ma la luce della tua foto mi fa sognare.
Baci

silvia e francesca ha detto...

che belli i ritorni alle origini.. dalle mie parti (modena la fanno un pò diversa..) adesso mi hai fatto venire voglia di chiedere la ricetta a mia nonna e provarla!
brava!!

giulia pignatelli ha detto...

Ti credo che crea dipendenza!!! Mandorle, zucchero e farina di mais!! Cosa ci può essere di meglio? E complimenti per il tuo blog è bellissimo ;))

gaietta ha detto...

mamma mia la sbrisolona è uno di quei dolci da urlo!
io la faccio pochissimo perchè è una vera bomba ma quelle volte in cui la preparo già mi gusto il fatto di poterla rompere in pezzettoni invece che tagliarla scrupolosamente in fette ordinate!
spettacolo!
= )

FeelCook ha detto...

Mai avuto il coraggio di fare l'Originale!!! Non mi hanno mai convinto dosi ed ingredienti che si trovano in circolazione... quindi ho sempre ripiegato su altri impasti friabili con le nocciole!
La tua versione la provo però, il risultato sembra perfetto!
Rinnovo i complimenti per le tue foto che trovo sempre meravigliose!
Roby

Virginia ha detto...

Tutti, grazie e provatela, provatela, provatela!!!!

Agnese, benvenuta!

Cuocapasticcina, ahime credo che lo strutto sia fondamentale.

Federica, benvenuta anche a te e grazie! Fammi sapere se la fai cosa ne pensi (o sei hai fatto fuori i quasi-suoceri).

Anonimo ha detto...

Ecco, la torta era perfetta per cottura, consistenza e profumo...peccato per un piccolo incidente di percorso, mi si è aperto il salino sull'impasto mentre cercavo di estrarne un pizzichino e per quanto abbia cercato di separare il sale dal resto il gusto finale era...salato!Quindi i suoceri non l'hanno nemmeno vista! :-/
Ci riproverò presto però perchè sono certa che la tua è la ricetta giusta, a me mancavano sempre i tempi e la temperatura giusta per la cottura!
A presto!
Federica

Virginia ha detto...

Fedrica, noooooo! Il salino noooo! Che sfiga!!! Sono sicura che andrà meglio la prossima volta...

Anonimo ha detto...

Ecco sono riuscita a farla finalmente! Ed è perfetta! Grazie mille Virginia! Lina

Virginia ha detto...

Grande Lina!!
Sono contenta ti sia piaciuta!